• pubblicato il 17-06-2016

Infiniti Q30, prova su strada della compatta giapponese

L’alternativa premium alle compatte tedesche

PAGELLA
Città
6/10
Fuori città
8/10
Autostrada
8/10
Vita a bordo
8/10
Prezzo e costi
7/10
Sicurezza
9/10
VERDETTO
7.6/10
Verdetto

L’Infiniti Q30 è una valida alternativa alle compatte premium tedesche. L’aspetto è quasi da crossover, così come l’altezza da terra (quasi 1,5 metri) che regala una posizione di guida rialzata. È spaziosa, ben rifinita, ha una grande personalità, e il prezzo è allineato se non inferiore a quello delle rivali: dipende da quanto la si vuole accessoriata. Il motore diesel da 177 CV consente buone prestazioni e bassi consumi, e, volendo, è disponibile anche con la trazione integrale.

È la vettura che sta facendo crescere in modo esponenziale, in termini di vendite, la giapponese Infiniti, brand di lusso di Nissan. Condivide telaio e meccanica con la Mercedes Classe A, ma rispetto a quest’ultima è più lunga, più larga e anche più alta: ha dimensioni molto vicine a quelle della GLA, anche se la variante crossover della Q30 sarà lanciata a breve con la denominazione QX30.

Città 6 /10
"il motore ricco di coppia e il rapido cambio automatico sono perfetti per le partenze rapide"

Il motore ricco di coppia e il rapido cambio automatico sono perfetti per le partenze rapide e per calmare lo stress da tira e molla cittadino. Nonostante i cerchi da 18”, poi, il comfort sulle strade dissestate, sul pavé e sui dossi resta buono grazie a una buona azione ammortizzante del gruppo sospensioni. 

Il limite dell'Infiniti Q30 arriva quando è il momento di parcheggiare, un po’ per le dimensioni abbondanti, un po’ per la visibilità limitata dai grandi montanti posteriori e dal lunotto di dimensioni ridotte. Molto utile, infatti, la telecamera posteriore di serie con l’allestimento Premium Tech.

Fuori città 8 /10

Il pianale è quello della Classe A. Un gran bel pianale, perché uno dei suoi punti forti è sempre stato il piacere di guida. La Q30, dunque, pur con un baricentro spostato più in alto, resta un bel guidare quando la strada si fa tortuosa, merito anche dello sterzo pronto. 

Il 2.2 diesel ha un bel tiro, e il cambio automatico doppia frizione a 7 marce asseconda anche chi vuole adottare una guida brillante: basta selezionale la modalità S per fare in modo che il motore sia sempre al regime giusto, oppure la modalità M per cambiare manualmente attraverso i paddle al volante. Nell’uso in modalità sequenziale il cambio non è dei più rapidi ad assecondare le volontà del guidatore: da quando si preme il paddle all’effettivo cambio di marcia passa qualche breve istante, soprattutto se si passa al rapporto successivo.

Autostrada 8 /10

Sulle grandi arterie stradali la Q30 2.2d macina chilometri senza affaticare chi sta alla guida. Assorbe bene le irregolarità e i giunti autostradali, la ripresa è ottima (grazie anche al cambio DCT) e l’abitacolo è ben insonorizzato. Per renderla più confortevole, la Q30 è stata dotata di un sistema che sfrutta delle onde sonore provenienti dagli altoparlanti per contrastare il rumore del motore.

Vita a bordo 8 /10

Sicuramente l’allestimento Pure Tech incide sulla valutazione della Q30, ma in termini di qualità percepita siamo a ottimi livelli. La pelle Nappa, il cielo pregiato, il grande tetto in vetro e le impunture su volante, sedili e plancia le donano un aspetto premium. Alcuni dettagli lasciano trasparire la parentela con la Classe A, tra cui i comandi della climatizzazione posizionati molto in basso e scomodi da raggiungere.

Anche in termini di spazio l'Infiniti Q30 non delude, a parte il bagagliaio non particolarmente capiente e con una soglia d’accesso alta.

Prezzo e costi 7 /10
"il prezzo lievita velocemente non appena si attinge alla lista degli accessori"

Si parte da prezzi sensibilmente più bassi rispetto a quelli delle rivali ma, come accade sulle tedesche, il prezzo lievita velocemente non appena si attinge alla lista degli accessori, che poi sono determinanti per la personalizzazione della vettura.

La Q30 2.2 177 CV 2WD DCT, quindi la versione automatica a trazione anteriore, costa 31.040 euro. Di serie ha il climatizzatore manuale, il sistema anti-rumore, il sistema multimediale con schermo da 7 pollici, radio e Bluetooth, la servoassistenza variabile, e i cerchi in lega da 17”.

Nell’allestimento Premium Tech il prezzo sale a 39.440 euro, e l’equipaggiamento prevede i fari a LED autolivellanti, la pelle Nappa per i sedili, il rivestimento del padiglione tetto pregiato, gli inserti in legno, la regolazione elettrica dei sedili anteriori con memorizzazione, il cruise control, e i sensori di parcheggio con la telecamera posteriore.

Sicurezza 9 /10
"la Q30 è stata premiata da EuroNCAP come migliore vettura 2015 della categoria small family car”

La Q30 è una vettura che ispira subito fiducia, ha un’ottima stabilità e dei freni potenti. Non solo, la Q30 è stata premiata da EuroNCAP come migliore vettura 2015 della categoria  “small family car” per gli ottimi risultati ottenuti nei test svolti dall’ente indipendente che valuta la sicurezza delle vetture.

I nostri rilevamenti
  • TECNICA
  • Motore
    Diesel 4 cilindri in linea
  • Cilindrata
    2143 cc
  • Potenza max
    177 CV a 5.500 giri
  • Coppia max
    350 Nm a 1.400 giri
  • Cambio
    Automatico doppia frizione a 7 marce
  • Trazione
    Anteriore
  • DIMENSIONI
  • Lunghezza
    443 cm
  • Larghezza
    181 cm
  • Altezza
    150 cm
  • Bagagliaio
    368/1200 dm3
  • PRESTAZIONI E CONSUMI
  • Velocità massima
    215 km/h
  • 0-100 km/h
    8,3 secondi
  • Consumo medio
    4,4 l/100 km
  • Emissioni di CO2
    109 g/km
Infiniti Q30, prova su strada della compatta giapponese

L'opinione dei lettori