Vita a bordo

Vita a bordo

La buone notizie riguardano le finiture e il design: l’ambiente è decisamente più premium che in passato, caratterizzato da una plancia semplice, da un grande contagiri analogico centrale e da rivestimenti in plastiche dure di buona fattura, arricchite con qualche pannello in finto carbonio qui e qualche impuntura rossa lì. I sedili sono la parte migliore dell’abitacolo: sono fantastici alla vista e l’imbottitura è sufficiente a non farvi piangere anche dopo ore di viaggio.
Le brutte notizie invece riguardano la posizione guida e la quasi totale assenza di vani portaoggetti. Il volante, poi, non è regolabile in profondità, così ci si ritrova con il volante parecchio lontano, mentre la mancanza del cassettino al lato passeggero e di vani nelle portiere e vicino al cambio rende ostico trovare dove mettere portafogli e cellulare. Esiste tuttavia un cassetto tra i due sedili (dove tra l’altro sono riposti il manuale d’istruzioni e il libretto), ma ci entra ben poco.
Il bagagliaio da 130 litri invece è sufficiente ad ospitare le buste della spesa oppure un trolley misura Easy Jet, ma non entrambe le cose.

7
22/08/2016 16:47
22/08/2016 16:47
I nostri rilevamenti
IntestazioneLabelUnità di misura *NON USARE*Descrizione