Prova su Strada

Mazda 3 2014: terza generazione alla prova

La compatta giapponese si presenta con una terza generazione che porta avanti i concetti di "qualità" e "sporitività" in maniera convincente. L'abbiamo stressata un po': ecco cosa ne pensiamo

di Francesco Neri -

pagella

Città
7
/10
Fuori città
9
/10
Autostrada
7
/10
Vita a bordo
8
/10
Sicurezza
9
/10
Prezzo e costi
8
/10
verdetto
8
/10

La nuova Mazda 3 è davvero un’auto ben costruita e che non passa inosservata, con un ottimo rapporto qualità/prezzo/dotazione.

Il nuovo design più accattivante e le sue doti dinamiche la pongono tranquillamente all’altezza delle rivali più agguerrite.

La Mazda3 si è completamente rifatta il vestito e si presenta con tantissime frecce al suo arco per competere con le rivali della sua categoria.

La versione che abbiamo provato è la 2.2 Diesel con allestimento EXCEED e il cambio automatico a sei rapporti.

Con un cartellino del prezzo di 28.200 Euro per la versione top di gamma con il cambio automatico, la Mazda3 è davvero allettante.

Durante i giorni della nostra prova abbiamo toccato con mano le sue doti dinamiche e la sua vena sportiva, ma abbiamo anche viaggiato in città e in autostrada, trasportando bagagli e passeggeri.

Vediamo come se l’è cavata.

7
/10

Città

La nuova Mazda3 si è dimostrata pratica e agile nel traffico urbano.

Gli ammortizzatori morbidi e gli ottimi sedili la rendono estremamente confortevole anche sul pavè, pur avendo i cerchi in lega da 18 pollici.

Il motore è elastico e reattivo, anche se il cambio automatico a volte ha qualche incertezza nelle partenze, ma nel complesso è un motore davvero “tondo” nell’erogazione.

Il che in città è un vantaggio.

Fuori città

9
/10

Nelle strade extraurbane la Mazda3 si guida che è un piacere: il motore ha davvero un bel tiro e sale di giri con brio, e i 150CV sono spalmati bene per tutta la gamma di giri.

E i 380Nm di coppia si sentono tutti.

Il cambio automatico con variatore di coppia funziona molto bene, sia in modalità automatica che in quella manuale, ed è discretamente veloce, anche se ormai siamo abituati a cambi con una o due marce in più.

Altra nota positiva è lo sterzo: preciso, diretto e ricco di feedback, anche se a parer mio un filino pesante.

Anche la frenata è davvero buona, merito di un impianto frenante generoso (i dischi sono di 295 mm all’anteriore e di 265 mm al posteriore).

Insomma, pur non essendo un’auto puramente sportiva ha sicuramente un brillante comportamento dinamico, e soprattutto è piacevole e divertente alla guida.

Autostrada

7
/10

In autostrada la Mazda3 macina chilometri tranquillamente: i sedili sono comodi e c’è molto spazio anche per i passeggeri.

 Con il cruise control adattivo e l’impianto stereo Bose, ci si può rilassare e godere i lunghi viaggi arrivando freschi e riposati a destinazione.

C’è qualche fruscìo a velocità di crociera ma – a parte questo – la compatta di Mazda è ben insonorizzata e a 130 Km/h il motore gira a 2200 giri/min.

8
/10

Vita a bordo

Lo spazio interno è ben gestito ed è ricco di vani portaoggetti e superfici di gomma ideali per “trattenere” il vostro smartphone.

La qualità di assemblaggio e le finiture sono di ottimo livello, soprattutto la pelle sulle portiere e i dettagli in alluminio.

Anche il sistema di infotaiment funziona bene: può essere utilizzato sia usando la classica manopola che digitando sullo schermo con la funzione touch.

Il bagagliaio è buono: vanta 364 litri di spazio, che diventano 1.263 coi sedili abbassati.

Sicurezza

9
/10

La dotazione di sicurezza di serie della Mazda3 è davvero ricca: airbag a tendina, frontali e laterali; controlli di trazione e stabilità; Rear Vehicle Monitoring System (RVM); il sistema di ripartizione elettronica della forza frenante (EBD) con assistenza alla frenata di emergenza (EBA) ed Emergency Stop Signal (ESS)…

Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Importante anche la presenza del telaio SKYACTIV Body a tripla H, ad assorbimento controllato di energia. Chicche tecnologiche a cui Mazda ormai ci ha abituato.

Prezzo e costi

8
/10

Il prezzo di 26.300 euro (28.200 con il cambio automatico) della Mazda3, considerando il ricchissimo equipaggiamento di serie e la qualità costruttiva, è davvero interessante.

I costi di gestione invece sono in linea con le concorrenti: non fatevi intimorire dalla cilindrata “anomala” di 2200 cc della 3, il bollo si paga in base ai KW, non in base alla cilindrata.

I consumi dichiarati dalla casa sono di 4,1 l/100Km (4,8 con il cambio automatico) nel ciclo combinato: nella nostra prova sono risultati un po’ più alti, ma restando comunque nella descrizione “parca nei consumi”.

PanoramautoTV / Prove

Mazda 3, il video della prova su strada

La nuova Mazda 3 è davvero un'auto ben costruita e che non passa inosservata, con un ottimo rapporto qualità/prezzo/dotazione

Foto

Mazda3

La compatta giapponese. Design Kodo, tecnologia Skyactiv.