Le sospensioni litigano con il fondo

Città

L’approccio con le insidie della guida cittadina sarà un po’ freddo, specie se siete abituati alla vecchia classe A.

I motivi? Tanto per cominciare, dovrete dire addio alla posizione di guida rialzata, tanto cara nelle manovre o quando si deve svicolare fra le vie più strette del centro storico.

Con una percezione degli ingombri diversa, soprattutto dietro, dove il lunotto piccolo fa vedere poco. Rispetto al passato, anche parcheggiare richiede più attenzioni: se, da una parte, dovrete appellarvi in misura maggiore alla buona sorte - visto il girovita allargato - dall’altra, la già citata scarsa visibilità posteriore non vi sarà di grande aiuto.

Mettendo mano al listino degli optional, tuttavia, potrete semplificarvi la vita con sensori di parcheggio (anteriori e posteriori, 828 euro) e telecamera (354 euro).

Fortunatamente, l’accoppiata motorecambio fa tornare il sorriso: dolce e piuttosto pronto il primo, veloce e puntuale il secondo, anche nel rapporto con il sistema Stop&Start.

Bene lo sterzo, diretto, dura la taratura delle sospensioni, che si irrigidiscono su tombini e buche secche.

0
25/02/2013 00:01
25/02/2013 11:00
mercedes, classe a, compatte
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore