Niente della vecchia classe A

Vita a bordo

Se vi aspettate di trovare lo stesso arioso abitacolo della vecchia classe A, rimarrete delusi.

Perché - come detto - questa Mercedes strizza l’occhio ad una clientela del tutto diversa, anche in termini di esigenze... “spaziali”.

Quindi, il padiglione dall’andamento più basso e rastremato (per chi occupa i posti dietro) non deve far storcere il naso: in fin dei conti, la disponibilità di centimetri è paragonabile a quella di una BMW serie 1.

Gli schienali anteriori scavati sono una manna per le rotule, mentre in larghezza si sta stretti solo in cinque.

Capitolo bagagliaio: pur con forme regolari e ben sfruttabili, il vano paga qualche litro rispetto alle migliori concorrenti.

Oltretutto, gli amanti degli sport invernali sappiano che il dispositivo per il carico passante è optional e costa 198 euro.

Altri 208 serviranno per aumentare la flessibilità con vani sotto i sedili, reti portaoggetti, presa 12 V... Grandi conferme sulla qualità interna: che si parli di design, materiali o accoppiamenti, questa Mercedes molto difficilmente si fa trovare impreparata.

Chi è al volante, inoltre, può contare anche su una disposizione dei comandi cristallina, con tasti non troppo numerosi (fatta eccezione per i pulsanti sulla console centrale) e il manopolone del Comand, sul tunnel, per gestire senza troppe difficoltà l’impianto multimediale.

0
25/02/2013 00:06
25/02/2013 11:00
mercedes, classe a, compatte
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore