Intro

Intro

All’orizzonte vedi arrivare un ostacolo: sembra insormontabile.

Per di più senti il limite già vicino, perché le ruote affondano nella neve e, sotto la coltre bianca, c’è il fondo dissestato di una mulattiera, anzi di un sentiero che porta a un alpeggio dove d’estate, e non come oggi d’inverno, i pastori conducono le vacche a pascolare.

E intanto quell’ostacolo si avvicina...

Le mani sono più tese sul volante.

Ci siamo: il muso scende e poi risale.

L’auto prosegue, sussulta, slitta: il differenziale elettronico entra in azione e il muso della Panda punta orgoglioso verso l’alpeggio.

I muscoli tornano a rilassarsi.

La Panda 4x4 è così.

Sembra una normale utilitaria, un po’ pasticciata, con qualche protezione e con l’assetto rialzato, ma è molto di più.

Sale, scende, lavora meglio di una SUV, praticamente si muove come una vera offroad.

Con armi tanto semplici, quanto efficaci: un sistema di trasmissione con l’integrale a inserimento automatico, vere gomme invernali, il controllo elettronico della trazione - con effetto di bloccaggio dei differenziali - e il plus della leggerezza, che aiuta.

Aiuta parecchio, anzi di più, specie quando il fondo è molle e cedevole.

0
23/01/2013 15:47
23/01/2013 15:47
4x4, fiat, panda
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: 4x4 4x4 , Fiat Fiat , Panda Panda