• pubblicato il 14-12-2015

Porsche Cayenne Diesel, il nostro test su strada

di Francesco Neri

Abbiamo provato il SUV di Stoccarda nella versione Diesel 3.0 V6 da 250 CV

PAGELLA
Città
7/10
Fuori città
8/10
Autostrada
8/10
Vita a bordo
9/10
Prezzo e costi
7/10
Sicurezza
9/10
VERDETTO
8/10
Verdetto

La Cayenne Diesel non smentisce il suo DNA: è agile nella guida sportiva e comoda nell’utilizzo quotidiano. L’assemblaggio è ottimo e il 3.0 litri diesel è anche piuttosto parco nei consumi. La qualità e il marchio, però, si pagano, e aggiungendo qualche optional il prezzo lievita parecchio.

La Porsche Cayenne è la vettura che, poco più di dodici anni fa, ha cambiato il volto della Casa Automobilistica tedesca, sfidando le tradizioni e ottenendo un grande successo commerciale. Nella versione Diesel, la Cayenne monta un 3.0 litri V6 di derivazione Audi da 250 CV e 580 Nm di coppia, accoppiato a un cambio automatico Tiptronic a 8 marce.
Quest’ultima generazione esteticamente è più pulita e matura, perde un po’ di quell’aria da 911 trasferita su un SUV, e guadagna definitivamente una sua identità, anche se sempre con tratti inconfondibilmente Porsche. Il passo della vettura è cresciuto di 4 cm portando un vantaggio in termini di abitabilità, mentre non troviamo più le marce ridotte.

Città 7 /10
"La seduta alta offre un’ottima visibilità e si percepisce esattamente dove comincia e dove finisce l’auto"

Difficile pensare alla Cayenne come auto da città viste le sue dimensioni, eppure, a parte la stazza che le fa difetto nei parcheggi, nel traffico se la cava egregiamente. La seduta alta offre un’ottima visibilità e si percepisce esattamente dove comincia e dove finisce l’auto. Inoltre, con l’aiuto dei sensori anteriori e posteriori e la retrocamera il problema del parcheggio diventa solo una questione di spazio. Il Tiptronic a 8 marce rende la guida davvero vellutata: nello staccare la frizione è sempre molto dolce e progressivo, ma senza quell’effetto elastico dei cambi con variatore di coppia di vecchia generazione, mentre i passaggi in modalità automatica sono rapidi e privi di slittamenti. Il V6 Diesel è privo di vibrazioni ed è liscio e pieno nell’erogazione, garantendo sempre abbastanza coppia per scattare agilmente nel traffico. I dati dichiarano un consumo nell’utilizzo urbano di 7,6 litri per cento chilometri.

Fuori città 8 /10
"La sua capacità di nascondere la massa è esemplare"

Anche a occhi chiusi ci si accorgerebbe di essere al volante di una Porsche. Basta poco per rendersi conto di quanto ogni dettaglio abbia come fine il piacere di guida, e il risultato che hanno raggiunto gli ingegneri di Stoccarda con questo SUV da 2.185 kg è davvero impressionante. Basta osservare l’abitacolo dalla posizione automobilistica - con volante verticale dal diametro piccolo e paddles in alluminio - per capire che con lei ci si può divertire. Lo sterzo è delizioso: progressivo, dal giusto peso e diretto quanto basta. È incredibile la precisione che ha anche agli angoli più piccoli, e permette di capire esattamente  cosa stia succedendo sotto le ruote. Uno sterzo così accurato sarebbe sprecato con un telaio goffo e impacciato, ma fortunatamente non è questo il caso.

La nostra vettura è equipaggiata con le sospensioni attive pneumatiche PASM - un optional da 1.586,00 € - che consentono di variare l’assetto migliorando il comfort e la reattività a piacimento. Le modalità disponibili sono tre: Comfort, Sport e Sport +. In modalità comfort la vettura fluttua sulle sconnessioni, senza però sprofondare in un fastidioso rollio in curva. Passando in modalità sport le buche comicinao a sentirsi e l’anteriore risulta più reattivo: su strada risulta l’opzione migliore se ci si vuole divertire un po’, dato che in modalità Sport + l’auto diventa così rigida da risultare quasi fastidiosa.
Con la modalità sport inserita e il cambio in manuale, la Cayenne non può che strapparvi un sorriso. La sua capacità di nascondere la massa è esemplare, e l’unico momento in cui ci si ricorda di essere alla guida di un SUV di quasi 5 metri è durante le frenate decise.

L’anteriore è piuttosto rapido nell’inserimento, mentre il posteriore segue obbediente. Se siete abbastanza smaliziati, potete tranquillamente giocare con il Cayenne come se fosse una grossa compatta sportiva, facendo alleggerire il posteriore in rilascio e disegnando strisce nere con le ruote posteriori che cercano grip. Il sei cilindri Audi ha una bella progressione e un sound piacevolmente ovattato, ma quando si comincia a fare sul serio si sente la mancanza di allungo (a 3.500 giri finisce il gioco) e cavalli extra, e si capisce che il telaio della Cayenne è fatto per sopportare cavallerie ben più generose.

Anche il cambio, che risulta ottimo ad andature medie, viene messo in difficoltà nella guida sportiva, soprattutto in scalata.
Per apprezzare le sue dote dinamiche, però, non bisogna necessariamente guidare con il coltello tra i denti, la Cayenne Diesel è piacevole da guidare anche nella guida rilassata. Nel ciclo extraurbano, inoltre, siamo riusciti a percorrere tranquillamente i 14 km con un litro.

Autostrada 8 /10

La Cayenne Diesel è un’ottima ammazza chilometri. I fruscii in autostrada ci sono, ma per essere una vettura alta un metro e settanta sono davvero contenuti e l’insonorizzazione generale è buona. Le otto marce sono ben distanziate e in ottava a velocità di codice il motore ronza silenzioso.  Con il serbatoio da 100 l (optional senza sovrapprezzo) l’autonomia arriva a quasi mille chilometri effettivi.

Vita a bordo 9 /10
"Pelle e plastiche morbide garantiscono una sensazione di solidità che riflette gli standard della Casa"

A bordo sia ha subito l’impressione di essere seduti in un abitacolo molto più compatto di quello che in realtà è. Di spazio ce n’è molto, sia per i passeggeri anteriori sia per quelli posteriori, che possono far scorrere il divano posteriore di 16 cm per guadagnare spazio extra. Il tetto panoramico (optional da 2.061,80 €) rende l’interno piacevolmente arioso e luminoso. L’assemblaggio è di ottimo livello, mentre pelle e plastiche morbide garantiscono una sensazione di solidità che riflette gli standard della Casa.

Il tunnel centrale ha una quantità di tasti degna di un aereo: ospita sia i comandi del clima sia quelli della regolazione delle sospensioni e della risposta del motore oltre che, ovviamente, alla leva del cambio automatico. È vero che ultimamente si ha la tendenza a racchiudere tutte le funzioni all’interno del sistema di infotainment, ma in questo caso sembrano aver esagerato nella direzione opposta, e occorre un po’ di tempo per abituarcisi.

I materiali, invece, sono di ottima fattura: la pelle è pregiata, le plastiche sono piacevoli al tatto (anche se non morbidissime) e gli scricchiolii sono semplicemente inesistenti, mentre le bocchette d’areazione e le maniglie dal design originale sono in alluminio.

Il nostro esemplare è dotato anche di impianto BOSE® Surround Sound System, un optional da 1.384,70 €, che in quanto a potenza e a pulizia di suono è tra i migliori che abbiamo provato.

Prezzo e costi 7 /10

La Cayenne non è certo economica: il prezzo di partenza della versione Diesel è di 73.037 euro, ma basta davvero poco per farlo lievitare a quota 90.000. Con 250 cv, però, si è esenti dal superbollo per un soffio e il propulsore, considerando la mole da spostare, è abbastanza parco nei consumi.
Rispetto alle concorrenti del segmento, non sarà è la più tecnologica o la più lussuosa, ma in quanto a piacere di guida e a immagine, vince a mani basse.

Sicurezza 9 /10

La Cayenne è sempre sicura e prevedibile su strada, mentre la trazione integrale permanente garantisce di affrontare tranquillamente ogni tipo di terreno.

I nostri rilevamenti
  • TECNICA
  • Motore
    V6 3.0 l Diesel
  • Potenza
    250 Cv tra 3,500 e 4,500 giri/min
  • Coppia
    580 Nm tra 1,750 e 2,500 giri/min
  • Peso
    2,185 kg
  • Trazione
    Integrale permenente
  • Cambio
    8 marce automatico
  • Omologazione
    Euro 6
  • DIMENSIONI
  • Altezza
    ,705 mm
  • Lunghezza
    4,855 mm
  • Larghezza
    1,939 mm
  • Bagagliaio
    670 - 1780 l
  • Serbatoio
    100 Litri
  • PRESTAZIONI
  • 0-100 km/h
    7,4 secondi
  • Velocità massima
    220 km/h
  • Consumo
    7.6 l/100
  • Emissioni
    173 g/CO2
  • PREZZO
  • Prezzo
    73.073 Euro
Porsche Cayenne Diesel, il nostro test su strada

L'opinione dei lettori