È grande ma si muove con leggiadria

Città

Quasi scontato, in ambito cittadino, che anche i più fervidi estimatori dell’universo Range Rover si facciano improvvisamente più tiepidi. Almeno sulle prime.

È come tentare di portarsi appresso in circonvallazione un attico mansardato con vista: piuttosto facile incastrarsi, viste lunghezza e larghezza.

Per non parlare dei parcheggi, dove serve un certo agio (ci sono, comunque, telecamere, sensori e sistemi che fanno manovra al posto vostro).

Eppure, una volta prese le misure, tra le mura la Range Rover Sport sa stupire.

Potrete dominare il traffico che vi circonda e, incredibile a dirsi, fare inversione quasi in un fazzoletto.

Per non parlare della maneggevolezza: sarà il volante, piuttosto leggero, sarà il fatto che le sospensioni s’irrigidiscono un filo, ma la guida non è poi così difficile come si potrebbe temere.

Soprattutto se rapportate tutto questo con le dimensioni... Lo stop&start è lesto e dolce insieme, così come l’automatico a otto rapporti e i 292 CV dell’SDV6 rispondono al minimo tocco sul gas con un deciso balzo in avanti.

A voler essere pignoli, gli ostacoli secchi - anche a causa dei "barra 45" - si percepiscono un po’ troppo sui lombi. E i consumi patiscono la mole.

0
26/11/2013 20:50
27/11/2013 13:00
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore