Curata come impone il lignaccio

Sicurezza

La stragrande maggioranza di chi acquista una SUV di tale lignaggio lo fa (anche) perché pensa alla sicurezza: al di là della posizione di guida alta, che permette di dominare il traffico - la visibilità è buona in tutte le direzioni - viene considerata di grande importanza la resistenza agli urti.

Rispetto alla media degli altri utenti della strada ci si sente, insomma, un po’ come in una botte di ferro e la fisica non lo nasconde, considerati gli oltre 2.000 kg sul piatto della bilancia. Oltre ad un crash test da 5 stelle (voto conquistato dalla Range normale, molto simile alla Sport) non manca un comportamento irreprensibile nelle manovre di emergenza, con l’approssimarsi del limite sempre limpido e sistemi elettronici che sorvegliano il tutto senza sbagliare un colpo.

Non solo in marcia: all’uscita dei parcheggi a pettine, ad esempio, le telecamere vi permetteranno di scorgere veicoli che sopraggiungono o, ancora, di evitare ostacoli vicini alle fiancate. Il problema è che buona parte di questi gingilli, discreti ma prontissimi nel funzionamento, sono relegati nella lista degli optional: cruise attivo con funzione stop&go, fari xeno adattivi, Blind Spot Monitor, telecamere perimetrali... E chi più ne ha più ne metta.

Ultima nota dedicata ai freni: nonostante dimensioni e massa, l’impianto riesce a fermare da 100 km/h la Range Sport in soli 41 metri, che diventano 63 da 130 km/h.

0
26/11/2013 21:03
27/11/2013 13:00
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore