Prova su Strada

Renault Captur 1.5 dCi 110 cv Iconic, la Urban Crossover dinamica e chic

Abbiamo provato la Renault Captur nella versione dCi 110 cv con allestimento top di gamma Iconic

di Francesco Neri -

pagella

Città
8
/10
Fuori città
8
/10
Autostrada
7
/10
Vita a bordo
7
/10
Prezzo e costi
8
/10
Sicurezza
9
/10
verdetto
7.8
/10

La Renault Captur è una Urban Crossover dalla spiccata personalità e decisamente spaziosa per il suo segmento. Nell’allestimento Iconic top di gamma offre diversi optional e accessori stilistici, ma il prezzo lievita a 23.600 euro. Ottimi i consumi.

La Renault Captur è una vettura che incarna perfettamente lo spirito delle Urban Crossover: compatta, rialzata, pratica e con un look modaiolo.
Costruita su base Clio, la B-SUV di casa Renault convince con un design ben riuscito, giovanile e colorato. Le sue dimensioni compatte e il peso contenuto la rendono agile e piacevole nella guida, mentre lo spazio a bordo è sfruttato in maniera intelligente.

La versione che abbiamo provato è la 1.5 Diesel dCi da 110 cv e il nuovo allestimento top di gamma Iconic che vanta numerosi dettagli estetici e una buona quantità di accessori tecnologici.

Città

8
/10

Le dimensioni compatte (la Captur misura 412 cm il lunghezza, 157 in altezza e 178 in larghezza) e la seduta rialzata permettono un’ottima visibilità, e rendono la vettura agile nel traffico e parcheggiabile facilmente. La visibilità posteriore non è proprio delle migliori, ma per fortuna c’è la retrocamera posteriore (di serie sulla nostra versione) che elimina il problema.

Gli ammortizzatori sono un giusto compromesso tra sportività e comfort e le asperità vengono filtrate abbastanza bene.
L’agilità con cui la Captur si muove nel traffico è davvero buona; il peso ridotto – 1190 kg a secco – e una coppia di 260 Nm disponibile già a regimi molto bassi rendono la vettura davvero scattante. Anche i comandi sono calibrati molto bene: lo sterzo è leggero senza essere “distaccato” e frizione e cambio sono leggeri. Decisamente poco assetato il 1.5 dCi, nell’uso urbano consuma solo 4,0 litri per cento km.

8
/10

Fuori città

La Renault Captur è ben riuscita anche dal punto di vista dell’handling. Anche se il suo DNA non è propriamente sportivo, l’ottimo sterzo e il buon controllo degli ammortizzatori la rendono divertente anche tra le curve. Certo, spingendo un po’ l’auto inizia a rollare e beccheggiare – e il cambio inizia ad impuntarsi -, ma il peso leggero e il buon tiro del motore rimediano a questi piccoli difetti.

Il 1.5 dCi da 110 Cv risulta parecchio più vivace del 90 Cv, ed è capace di un’allungo decisamente migliore. Con un filo di gas dimostra una grande elasticità.
I consumi dichiarati nell’utilizzo extraurbano sono di 3,6 l/100 km.

Autostrada

7
/10

La piccola crossover non sfigura neanche come auto per i lunghi viaggi: i sedili sono comodi e la posizione di guida non stanca.
Sulla versione top di gamma Iconic non mancano tutti gli accessori tecnologici di dovere: cruise control, retrovisore interno fotocromatico, assistenza alla frenata di emergenza, computer di bordo e accensione automatica dei fari e dei tergicristalli.
Unico neo è la rumorosità, i fruscii infatti si fanno sentire superati i 120 km/h e anche il suono del motore pervade l’abitacolo.

7
/10

Vita a bordo

L’abitacolo della Captur è un bel posto in cui stare. Il design è più ricercato di quello della Clio, anche se la parentela è stretta, e rimane comunque giovanile e colorato. Buono l’assemblaggio della plancia – anche se purtroppo scricchiola un po’ – e l’utilizzo dell’alternanza di plastiche dure e lucide.
La strumentazione è ben leggibile, caratterizzata da un grosso contagiri sulla sinistra e un indicatore del carburante altrettanto grosso (e apprezzato) sulla destra. Il tachimetro è solo digitale e si trova al centro.

Nell’allestimento top di gamma Iconic la Captur vanta anche una serie di accessori estetici e pratici come i sedili in pelle/Alcantara riscaldabili, sensori parcheggio posteriori, climatizzatore automatico con Air Quality Sensor e cerchi il lega da 17 pollici diamantati Marrone Caramello.

La Captur dispone di un generoso spazio a bordo, anche per quanto riguarda i passeggeri posteriori; grazie ai sedili posteriori regolabili, infatti, è possibili gestire lo spazio a bordo in modo da favorire i passeggeri o il bagagliaio, la capacità di carico in questo modo varia da 350 litri a 1288 litri.

Prezzo e costi

8
/10

Il 1.5 dCi è uno dei diesel migliori in circolazione: fluido, progressivo nell’erogazione e parco in ogni situazione. I dati dichiarano un consumo nel ciclo combinato di 3,7 l/100 Km.
La versione Iconic rappresenta la top di gamma della B-SUV francese, e 23.600 ci sembra un prezzo appropriato per la dotazione e l’equipaggiamento.

9
/10

Sicurezza

La Renault Captur vanta le 5 stelle Euro NCAP per la sicurezza, grazie anche al sistema EBV di assistenza alla frenata di emergenza. Il comportamento della vettura è sempre sincero e prevedibile, mentre i controlli elettronici non sono disinseribili e intervengono prontamente.

I nostri rilevamenti

TECNICA

Motore4 cilindri diesel
Cilindrata1461 cc
Potenza110 cv
Coppia260 Nm
OmologazioneEuro 6
Trasmissionetrazione anteriore, meccanica a 6 rapporti

CAPACITà

Bagagliaio350 -1388 litri
Serbatoio45 litri

PRESTAZIONI E CONSUMI

0-100 km/h11 secondi
Velocità massima175 Km/h
Consumo3,7 l/100 Km
Emissioni98 g CO2/Km
Prezzo 23.600 euro