Prova su Strada

Renault Clio: ha il look di una scattista ma predilige la souplesse

Ha il look di una scattista ma predilige la souplesse

di Alberto Cavo -

Le lamiere modellate dal vento donano alla compatta francese un piglio da vera sportiva.

E se l’assetto asseconda il piacere di guida, in realtà il turbo a tre cilindri a benzina privilegia l’elasticità all’esuberanza.

Osare sempre è da anni il motto degli stilisti Renault.

Anche per la nuova Clio, partendo dalle linee del prototipo DeZir presentato nel 2010, il team del centro stile Renault, capeggiato da Laurens van den Acker, non si è discostato da questa massima.

Venduta in oltre 11 milioni di esemplari dal 1990 a oggi, l’utilitaria francese è un modello strategico per la Casa transalpina e, forse, aver affidato alla matita del creativo olandese il progetto della quarta generazione può risultare un po’ azzardato.

Sportività

Il cambiamento, in effetti, è evidente, anzi radicale: la sportività è diventata l’elemento dominante e la nuova Renault Clio è ora un’auto molto, forse fin troppo, giovanile, che rischia di non convincere i clienti, per lo più conservatori, della Renault, quelli che cercano la qualità nella sobrietà.

Personalizzazione

E di sobrietà, ora, ce n’è poca, tanto più che il carattere estroso della quarta serie può essere ulteriormente enfatizzato con l’aggiunta di numerose decorazioni, proposte a prezzi interessanti: gli sticker si possono apporre sia all’esterno sia all’interno, sul tetto (in stile Mini), su altre parti della carrozzeria (vedi Fiat 500) e su alcuni dettagli interni (volante, bocchette di aerazione).

Anche sotto il cofano della Renault Clio IV c’è una stata una piccola rivoluzione, visto che debutta un tre cilindri turbo a benzina.

Scheda Tecnica
Velocità max 182 km/h
Acc 0-100 km/h 12,2 sec
Cons urb/extra/mix 17,8/25,6/22,2 km/l
Autonomia 999 km
Emissione CO2 105 g/km
Bollo 170,28 euro
Costi chilometrici ACI n.d.
Foto

Renault Clio

La piccola francese, disponibile a cinque porte o station wagon, è l'auto straniera più amata dagli italiani