Vita a bordo

vita-a-bordo
Vita a bordo

Più personalità ma meno versatilità: i passeggeri posteriori della Renault Espace hanno a disposizione pochi centimetri nella zona della testa e chi era abituato alla vecchia generazione potrebbe inoltre notare un minore spazio per le gambe e le spalle (comunque ottimo). Volendo è possibile averla anche a sette posti (1.250 euro in più): due sedili aggiuntivi - piccoli e scomodi - che riducono il volume per le valigie e non sono utilizzabili da adulti.

Il bagagliaio è ampio (660 litri che diventano 3.050 quando si abbattono i sedili posteriori, operazione che si può effettuare schiacciando un semplice pulsante) ed è impreziosito dall’apertura elettronica del portellone ma l’altezza ridotta rende complicato il trasporto di oggetti ingombranti. Eccellenti le finiture - sedili in pelle Nappa Pieno Fiore (usata anche sulla consolle centrale e sulle portiere) riscaldati e massaggianti e pomello del cambio in pelle - e migliorabile l’ergonomia: il vano portaoggetti si apre a cassetto come quello della Captur, il pulsante del cruise control sul tunnel centrale non è il massimo della comodità e ci vuole un po’ prima di prendere confidenza con il touchscreen da 8,7”.

Più personalità ma meno versatilità
6
29/05/2015 09:56
29/05/2015 09:56
I nostri rilevamenti
IntestazioneLabelUnità di misura *NON USARE*Descrizione