• pubblicato il 02-10-2015

Renault Kadjar 1.6 dCi: la prova della SUV francese

L'ultima proposta della Régie - praticamente una Nissan Qashqai leggermente più grande - beve poco ed è ben dotata (nell'allestimento Bose)

PAGELLA
Città
8/10
Fuori città
8/10
Autostrada
9/10
Vita a bordo
8/10
Prezzo e costi
7/10
Sicurezza
7/10
VERDETTO
7.8/10
Verdetto

Gli amanti della Nissan Qashqai (e sono tanti in Italia…) non potranno non apprezzare la Renault Kadjar, simile in molti aspetti - pianale, motore, etc… - alla SUV più venduta nel nostro Paese.

Sarebbe riduttivo considerare la Renault Kadjar una SUV come tante altre: grazie alla partnership tra la Casa francese e la Nissan, infatti, questa Sport Utility presenta molti elementi in comune (pianale, motore e alcuni elementi di design) con la Qashqai, la crossover più acquistata dagli italiani.

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare la versione 1.6 dCi Bose di una delle più belle sorprese del 2015: un’auto adatta alle famiglie ricca di sostanza e - cosa che non guasta - caratterizzata da un design riuscito. Scopriamo insieme come va.

Città 8 /10
...nei parcheggi si può fare affidamento sulle numerose protezioni in plastica grezza...

La Renault Kadjar 1.6 dCi è una SUV piuttosto ingombrante (4,45 metri di lunghezza, 7 cm più della Nissan Qashqai) e presenta un lunotto poco ampio che penalizza la visibilità posteriore. Per fortuna nei parcheggi si può fare affidamento sulle numerose protezioni in plastica grezza presenti nella parte inferiore della carrozzeria e sul Pack Easy Parking (di serie) che comprende i retrovisori ripiegabili elettricamente (molto utili quando c’è poco spazio a disposizione in larghezza) e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera.

Il motore turbodiesel da 131 CV e 320 Nm di coppia, piuttosto vigoroso già sotto i 2.000 giri e con una spinta che perde vivacità (come tutti i propulsori della concorrenza) intorno a quota 4.000, regala un buono spunto (9,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) e le sospensioni soffici assorbono senza colpo ferire anche l’acciottolato cittadino più insidioso.

Fuori città 8 /10

Il motore 1.6 dCi a gasolio della Renault Kadjar è, come abbiamo visto, uno dei più vivaci della categoria ma la SUV della Régie non è nata per fare le corse. I tecnici della Casa francese hanno infatti voluto realizzare un’auto orientata verso il comfort, come dimostrano l’assetto (tutt’altro che rigido nonostante la presenza di voluminosi cerchi in lega da 19”), lo sterzo (che perde di sensibilità nella guida sportiva) e la rapportatura lunga del cambio manuale a sei marce.

Il propulsore ha un’erogazione lineare: in poche parole quando si guida la Sport Utility transalpina si ha la sensazione di avere in qualsiasi momento la potenza e la coppia necessarie per affrontare tutte le situazioni.

Autostrada 9 /10

Le auto dotate di sospensioni morbide sono le migliori per affrontare l’autostrada e la Renault Kadjar non fa eccezione: sulle superfici lisce sembra di viaggiare sopra dei cuscini ed è davvero difficile trovare in commercio concorrenti più comode (merito anche di un motore abbastanza silenzioso).

La crossover della Losanga è un’auto molto sicura (come dimostra anche l’impianto frenante potente) ma il rollio marcato nelle curve può generare qualche apprensione (completamente infondata). Capitolo autonomia: la Casa dichiara 1.222 km ma superare i 1.000 è possibile solo adottando uno stile di guida morigerato difficile da mantenere.

Vita a bordo 8 /10
La Renault Kadjar è sette centimetri più lunga della Nissan Qashqai...

La Renault Kadjar è sette centimetri più lunga della Nissan Qashqai ma lo spazio a disposizione dei passeggeri è praticamente identico (il passo è rimasto invariato), così come quello per le valigie. Il bagagliaio è ampio (472 litri che diventano 1.478 quando si abbattono i sedili posteriori) e molto sfruttabile: i due elementi del piano di carico possono essere usati per separare gli oggetti all’interno del vano e il Pack Modularità di serie offre la possibilità di abbattere il divano mediante due levette posizionate vicino al portellone, il bracciolo posteriore centrale con due portabicchieri e, soprattutto, il sedile del passeggero anteriore richiudibile (utile per trasportare oggetti lunghi).

Piuttosto curate le finiture: la parte superiore della plancia è realizzata con plastiche morbide e ben assemblate mentre la qualità percepita nella zona inferiore è simile a quanto offerto dalle concorrenti dirette.

Prezzo e costi 7 /10

La Renault Kadjar 1.6 dCi Bose della nostra prova su strada - la variante a trazione anteriore più cara presente in listino - costa 29.500 euro: un prezzo nella media del segmento abbinato ad una dotazione di serie molto ricca che prevede - tra le altre cose - l’autoradio Bose Bluetooth CD USB con sei altoparlanti, i cerchi in lega da 19”, il climatizzatore automatico bizona, il cruise control, i fendinebbia, il navigatore touchscreen da 7”, i retrovisori ripiegabili elettricamente, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con telecamera posteriore e i vetri posteriori e il lunotto oscurati.

La tenuta del valore si preannuncia buona (stiamo pur sempre parlando di una Nissan Qashqai con un’altra pelle) e i consumi sono molto interessanti: la scheda tecnica recita 22,2 km/l (notevoli i 19,6 km/l ottenuti nel ciclo urbano) e nella realtà si riescono a mantenere, senza particolare sforzo, percorrenze superiori a 15 km/l. Migliorabile, invece, la garanzia di soli due anni a chilometraggio illimitato (il minimo di legge).

Sicurezza 7 /10

La dotazione di sicurezza della Renault Kadjar 1.6 dCi Bose è completa: accensione automatica fari e tergicristalli, airbag frontali, laterali e a tendina, assistente alle partenze in salita, attacchi Isofix, monitoraggio pressione pneumatici, riconoscimento della segnaletica stradale con allerta superamento limite e Visio System. Quest’ultimo dispositivo rileva la segnaletica orizzontale attraverso una videocamera e avvisa con un segnale visivo e acustico quando si attraversa la linea tratteggiata o continua della carreggiata senza aver azionato la freccia.

Per quanto riguarda il resto la SUV transalpina può vantare freni incisivi e un’ottima tenuta di strada (attenzione solo al rollio). Buona la visibilità anteriore in marcia, migliorabile quella posteriore in manovra per via del lunotto piccolo e delle bombature della carrozzeria.

Scheda tecnica
  • Tecnica
  • Motore
    turbodiesel
  • Cilindrata
    1.598 cc
  • Potenza max/giri
    96 kW (131 CV) a 4.000 giri
  • Coppia max/giri
    320 Nm a 1.750 giri
  • Omologazione
    Euro 6
  • Cambio/trazione
    manuale a 6 marce/anteriore
  • Capacità
  • Bagagliaio
    472/1.478 litri
  • Serbatoio
    55 litri
  • Prestazioni e consumi
  • Velocità max
    190 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    9,9 secondi
  • Consumo urb./extra/misto
    19,6/24,4/22,2
  • Autonomia
    1.222 km
  • Emissioni CO2
    117 g/km
  • Costi d'utilizzo
  • Prezzo
    29.500 euro
  • Bollo
    247,68 euro
Accessori
  • Antifurto
    427 euro
  • Autoradio Bluetooth CD USB
    di serie
  • Cambio automatico
    non disp.
  • Cerchi in lega da 19"
    di serie
  • Fendinebbia
    di serie
  • Interni in pelle
    1.000 euro
  • Navigatore satellitare
    di serie
  • Retrovisori ripiegabili elettr.
    di serie
  • Sensori di parch. ant. e post.
    di serie
  • Vernice metallizzata
    700 euro
Renault Kadjar 1.6 dCi: la prova della SUV francese

L'opinione dei lettori