Renault Scénic XMOD - Retrotreno
  • pubblicato il 27-09-2013

Renault Scenic Xmod: con un click sfida fango, sabbia e neve

di Renato Dainotto

Con un click sfida fango, sabbia e neve

IN BREVE
Questa francese non teme le avventure: pur senza la trazione 4x4, è un’auto a prova di sterrati (e non solo), grazie ai miracoli dell’elettronica

C’erano una volta la fantasia, la mitologia e la fantascienza: categorie e discipline demandate a far sognare o terrorizzare e a inventare quello che ancora non esisteva.

Poi sono arrivati gli ingegneri elettronici: omini grigi, nell’immaginario collettivo, che però il mondo l’hanno cambiato davvero.

Anche quelli della Renault, audaci e fecondi “folletti”: hanno preso la Scenic XMod e l’hanno trasformata in un satiro a quattro ruote.

Come la figura mitologica metà uomo e metà capra, la XMod Cross, ultima variante sul tema Scenic, ha il corpo di una monovolume e le zampe di una capra, ovvero dispone di differenziale anteriore elettronico con tanto diextended grip.

Si tratta dell’evoluzione del sistema antipattinamento ASR già in uso da anni.

Attraverso un selettore posizionato sulla plancia si possono scegliere tre opzioni: la modalità “Standard” è attiva all’avviamento e funziona come un normale ASR, cerca cioè di limitare gli slittamenti, usando il taglio della coppia sviluppata dal motore quando una o entrambe le ruote motrici anteriori pattinano.

Poi c’è la modalità “Expert”: selezionandola, non viene attuato il taglio del motore ma solo l’uso dei singoli freni per aiutare l’auto a mantenere una buona traiettoria in curva (come con un differenziale autobloccante).

Infine c’è la scelta più tecnica, la modalità “No Grip”, da usare sui fondi cedevoli come fango, sabbia e neve fresca.

Il sistema usa tutti i controlli, ma lascia sempre un minimo di pattinamento alle ruote per evitare che la vettura vada sotto coppia e le gomme affondino, restando imprigionate.

Ovviamente, la XMod Cross non è una vera SUV.

L’extended griprende la guida più facile, ma non sopperisce alla mancanza della trazione 4x4.

Però, con le gomme giuste, come quelle di serie omologate anche per la neve, si può viaggiare in fuoristrada leggero senza troppi rischi.

La XMod Cross ripropone tutta l’agilità della Scenic RX4 lanciata nel 2000, senza i costi aggiuntivi della trazione integrale.

Il motore, infatti, non viene sovraccaricato da pesi e attriti ulteriori, a vantaggio delle percorrenze e delle emissioni.

Non a caso, i punti di forza di questa versione sono la maggiore agilità garantita dall’elettronica, le sospensioni rialzate di 3 cm e le gomme, che “calzano” alla perfezione.

Il motore 1.6 dCi da 130 CV sa bene come far quadrare i conti, con la sua elevata efficienza.

Se le prestazioni sono molto brillanti (0-100 km/h in 9,7 secondi e 90-130 in 18,5”), i consumi restano bassi: la percorrenza media è di 16,5 km/l, con un picco positivo di 18,2 nel percorso extraurbano e uno negativo di 14,8 km/l in città.

Oltre a essere parsimoniosa e scattante, la XMod Cross è anche inaspettatamente agile: le sospensioni non sono morbide (qualche scossone si sente) ma trattengono bene il corpo vettura e l’auto si dimostra più attaccata del previsto alla strada.

L’ESP interviene solo a fronte di errori di guida grossolani.

Solo in frenata l’altezza da terra e del corpo vettura si sentono, con la coda che tende a scaricarsi.

Da 130 km/h occorrono 67 metri per fermarsi, un dato leggermente superiore a quello delle rivali.

In fuoristrada, la MPV francese è a suo agio sui percorsi accidentati, ma attenzione a non esagerare.

La versione in allestimento Energy costa 27.500 euro e ha una buona dotazione di serie.

Rispetto a una XMod “normale” costa soltanto 250 euro in più: una piccola differenza che può giustificare il passaggio alla variante crossover, più di moda grazie al look da vera campagnola.

SCHEDA TECNICA
  • Motore
    anteriore trasversale/turbodiesel
  • Cilindrata/disposizione
    1.598 cc/4 in linea
  • Distribuzione
    2 assi a camme in testa/4 valvole
  • Potenza max/giri
    96 kW (130 CV)/4.000
  • Coppia max/giri
    320 Nm/1.750
  • Alimentazione
    iniezione diretta, con turbo
  • Omologazione
    Euro 5 con filtro
  • Trasmissione/Trazione
    manuale a 6 marce/anteriore
  • Sospensioni anteriori
    a schema McPherson
  • Sospensioni posteriori
    assale semirigido
  • Freni
    ant. a disco ventilati/post. a disco
  • Sterzo
    con assistenza elettrica
  • Pneumatici
    215/60-16 M+S
  • Peso a vuoto
    1.511 kg
  • Capacità bagagliaio max/min
    470/1.870 litri
  • Capacità serbatoio (litri)
    60
  • Velocità max
    195 km/h
  • Acc 0-100 km/h
    10,3 sec
  • Cons urb/extra/mix
    19,6/25/22,7
  • Autonomia
    1.363 km
  • Emissione CO2
    114 g/km
  • Bollo
    247,68 euro
  • Costi chilometrici ACI
    10.000 km annui/n.d.
  • 20.000 km annui/n.d.
  • 30.000 km annui /n.d.
IDENTIKIT
Renault Scenic Xmod: con un click sfida fango, sabbia e neve

L'opinione dei lettori