CITTÀ

citta
Città

Se c'è uno scenario nel quale la Seat Alhambra non è del tutto a suo agio è proprio quello urbano, dovuto alle sue dimensioni.

I 4,85 metri di lunghezza della monovolume iberica non sono il top per muoversi nel traffico cittadino, ma è l'unico prezzo da pagare per avere un abitacolo praticamente immenso.

Ad aiutarla a divincolarsi bene negli spazi stretti c'è, comunque, uno sterzo estremamente leggero ed agile, oltre ad un complesso sistema di sensori che danno costantemente la percezione esatta della distanza dalle altre auto.

La telecamera posteriore e il parcheggio automatizzato Park Assit (entrambi di serie sull'allestimento Advance), poi, sono l'ideale per parcheggiare la Alhambra, soprattutto quando dietro abbiamo cinque persone sedute che ostruiscono la vista attraverso il lunotto.

I 150 CV e 380 Nm di coppia disponibili già a partire dai 1.750 girioffrono un ottimo spunto in partenza al semaforo, anche con l'auto a pieno carico, facendo quasi dimenticare di non essere a bordo di una piccola utilitaria...

L'ottima taratura delle sospensioni e il sistema DCC, infine, filtrano molto bene le asperità o buche dell'asfalto rendendo sempre e comunque confortevole la guida.

Viste le dimensioni imponenti, la città non è il suo habitat naturale
6
03/11/2015 18:58
03/11/2015 18:58
I nostri rilevamenti
IntestazioneLabelUnità di misura *NON USARE*Descrizione