Prova su Strada

Seat Leon 1.6 TDI 116 CV DSG

La cugina spagnola dell'Audi A3 e della Volkswagen Golf è piacevole da guidare e costruita con cura (ma un po' rumorosetta)

pagella

Città
6
/10
Fuori città
7
/10
Autostrada
6
/10
Vita a bordo
7
/10
Prezzo e costi
6
/10
Sicurezza
10
/10
verdetto
7
/10

La Seat Leon 1.6 TDI 116 CV DSG è un’alternativa “low-cost” alle più blasonate cugine (sono realizzate sullo stesso pianale) Audi A3 e Volkswagen Golf. Una compatta caratterizzata da finiture curate e da un comportamento stradale che punta più sul piacere di guida che sul comfort.

Auto che vince non si cambia: è per questa ragione che la terza generazione della Seat Leon, molto amata dagli automobilisti europei, pur essendo nata già cinque anni fa ha avuto bisogno solo di un restyling leggerissimo alla fine del 2016 che ha portato diverse novità tecnologiche in più ma ben pochi ritocchi estetici (concentrati principalmente nel frontale: mascherina più grande e paraurti ridisegnati).

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare la variante 1.6 TDI 116 CV DSG nell’allestimento Style: un’alternativa “low-cost” alle più blasonate “cugine” tedesche (realizzate sullo stesso pianale MQB) Audi A3 e Volkswagen Golf. Scopriamo insieme i pregi e difetti della “segmento C” spagnola.

Città

6
/10

La Seat Leon 1.6 TDI 116 CV DSG Style della nostra prova su strada non si sente a proprio agio in città: monta sospensioni un po’ durette sul pavè e nei parcheggi bisogna fare i conti con l’assenza dei sensori (che vanno pagati a parte: 300 euro) e di protezioni per la carrozzeria.

Tra le note positive segnaliamo le dimensioni non esagerate della carrozzeria (4,28 metri di lunghezza), le superfici vetrate ampie e la buona risposta del motore sotto i 2.000 giri.

7
/10

Fuori città

Il pianale MQB della Seat Leon – condiviso con l’Audi A3 Sportback – unito al differenziale elettronico XDS offre un comportamento stradale coinvolgente e una grande agilità nel misto stretto, lo sterzo è sensibile al punto giusto e il cambio automatico DSG a doppia frizione regala passaggi marcia fluidi.

Il propulsore turbodiesel è – come abbiamo scritto in precedenza – pronto ai bassi regimi ma è meno efficace in allungo rispetto ad altre unità a gasolio della concorrenza. Su un’auto così valida dal punto di vista dinamico, poi, si sente il bisogno di qualche cavallo in più.

Autostrada

6
/10

La Seat Leon protagonista della nostra prova su strada è una compatta adatta a chi predilige il piacere di guida al comfort: alle alte velocità, infatti, il motore è un po’ rumorosetto e sugli avvallamenti dell’asfalto la risposta degli ammortizzatori non è molto efficace.

Buono, in compenso, l’impianto frenante e ottima la sensazione di sicurezza percepita (grande stabilità nei cambi di direzione e cinque stelle nei crash test Euro NCAP). Per quanto riguarda l’autonomia la Casa iberica dichiara una percorrenza di 1.220 km ma in realtà l’unico modo per stare sopra quota 1.000 è guidare con il piede leggero.

Vita a bordo

7
/10

Non fatevi trarre in inganno dalle linee filanti: lo spazio offerto dall’abitacolo e dal bagagliaio (380 litri) della Seat Leon è simile a quello delle rivali.

Superiori alla concorrenza, invece, le finiture: la plancia, ben assemblata, è realizzata con plastiche morbide.

6
/10

Prezzo e costi

La Seat Leon 1.6 TDI 116 CV DSG Style oggetto della nostra prova su strada ha un prezzo in linea con quanto offerto dalle rivali (24.350 euro) ma la dotazione di serie potrebbe essere più completa: autoradio Aux-In Bluetooth MP3 USB, cerchi in lega da 16”, climatizzatore manuale, cruise control e fendinebbia. Anche la garanzia di soli due anni a chilometraggio illimitato (il minimo di legge) non convince del tutto.

La tenuta del valore sul mercato dell’usato è buona (non ai livelli di Audi e Volkswagen, ovviamente, ma si difende bene) e per quanto riguarda i consumi è impossibile raggiungere il valore dichiarato di 24,4 km/l. Solo guidando in modo (molto) accorto si può stare sopra quota 20.

Sicurezza

10
/10

La Seat Leon è una compatta sicura: tanto incollata all’asfalto quanto coinvolgente e divertente, ha freni potenti e una visibilità anteriore eccezionale.

La dotazione, inoltre, è completa: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, attacchi Isofix, avvisatore acustico mancato allacciamento cinture di sicurezza anteriori, controlli di stabilità e trazione, differenziale elettronico XDS e sistema di controllo della pressione degli pneumatici.

Scheda tecnica

Tecnica

Motore4 cilindri, turbodiesel
Cilindrata1.598 cc
Potenza max/giri85 kW (116 CV) a 3.250 giri
Coppia max/giri250 Nm a 1.500 giri
OmologazioneEuro 6
Cambioautomatico a 7 rapporti

Capacità

Bagagliaio380/n.d. litri
Serbatoio50 litri

Prestazioni e consumi

Velocità max197 km/h
Acc. 0-100 km/h9,8 s
Consumo urb./extra/medio23,3/25,0/24,4 km/l
Autonomia1.220 km
Emissioni CO2108 g/km

Costi d'utilizzo

Bollo219,30 euro
Prezzo 24.350 euro
Accessori
Autoradio Aux-in Bluetooth MP3 USBdi serie
Cerchi in lega da 16"di serie
Climatizzatore manualedi serie
Cruise controldi serie
Fari a LED1.200 euro
Fendinebbiadi serie
Interni in pellenon disp.
Navigatore satellitare820 euro
Sensori di parcheggio post.300 euro
Vernice metallizzata650 euro
Auto Story

Seat Leon, la storia

Sportività a buon prezzo