• pubblicato il 18-05-2016

Skoda Fabia Wagon 1.4 TDI 90 CV DSG, la prova della piccola station wagon ceca

Comoda, spaziosa e persino piacevole da guidare

PAGELLA
Città
8/10
Fuori città
9/10
Autostrada
8/10
Vita a bordo
9/10
Prezzo e costi
6/10
Sicurezza
8/10
VERDETTO
8/10
Verdetto

La Skoda Fabia Wagon è una baby familiare perfetta per chi bada alla sostanza. Ricca di pregi e povera di difetti: un'ottima compagna di viaggio.

La Skoda Fabia Wagon appartiene ad un segmento di nicchia: quello delle piccole station wagon. Ha solo due rivali dirette (la Renault Clio Sporter e la “cugina” Seat Ibiza ST con cui condivide molte parti meccaniche) e a nostro avviso, pur essendo oggettivamente meno sexy delle concorrenti, è la migliore proposta della categoria.

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare la versione 1.4 TDI 90 CV nel ricco allestimento Style dotata del cambio automatico DSG a doppia frizione. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della baby familiare ceca.

Città 8 /10
...sensori posteriori di serie

In città la Skoda Fabia Wagon se la cava bene: nello scatto da ferma non delude (11,3 secondi sullo “0-100”) e nei parcheggi si può fare affidamento sui sensori posteriori di serie, sulle ampie superfici vetrate e su ingombri esterni non esagerati (4,26 metri di lunghezza).

Il motore 1.4 turbodiesel TDI da 90 CV e 230 Nm di coppia è piuttosto pronto ai bassi regimi ma non molto dotato in allungo e le sospensioni posteriori rispondono in maniera un po’ troppo secca sulle sconnessioni pronunciate.

Fuori città 9 /10

La Skoda Fabia Wagon oggetto della nostra prova su strada è un’auto piacevole da guidare: il pianale - derivato da quello della Volkswagen Polo - è addirittura più evoluto di quello della “segmento B” di Wolfsburg visto che all’avantreno monta alcuni elementi della piattaforma MQB usata nientepopodimeno che dalla Golf. Ma non è tutto: di serie c’è anche il controllo elettronico del differenziale XDS che migliora la trazione nelle curve prese a velocità sostenuta e riduce la tendenza ad allargare la traiettoria.

A tutto questo si aggiunge uno sterzo sensibile al punto giusto, un motore elastico (ma, come abbiamo già scritto in precedenza, con poco allungo) e il cambio automatico DSG a doppia frizione a sette rapporti: una trasmissione velocissima nei passaggi marcia che regala un comfort eccezionale. Costa 1.600 euro in più rispetto alla versione manuale: soldi ben spesi.

Autostrada 8 /10

Morbida sugli avvallamenti leggeri, silenziosa per essere diesel (quasi non si nota che sotto il cofano c’è un motore a tre cilindri) e con un abitacolo ben insonorizzato: la Skoda Fabia Wagon nei lunghi viaggi non è niente male.

La piccola station wagon ceca in autostrada non soffre le folate di vento laterali e monta freni potenti. Per quanto riguarda l’autonomia la Casa esteuropea dichiara 1.184 km ma in realtà è impossibile superare quota 1.000.

Vita a bordo 9 /10
...il bagagliaio è gigantesco...

La Skoda Fabia Wagon non è sicuramente trendy come le piccole SUV tanto di moda di questi tempi ma è sicuramente molto più versatile: Il bagagliaio è gigantesco (530 litri che diventano 1.395 quando si abbattono i sedili posteriori), i passeggeri seduti dietro hanno tanti centimetri a disposizione della testa e a bordo troviamo un piccolo cestino per i rifiuti nel vano portaoggetti integrato nella portiera, due vani aggiuntivi sotto i sedili anteriori e un raschietto per il ghiaccio (utile nelle giornate fredde) celato nello sportellino per accedere al serbatoio.

La plancia - pur essendo ricoperta di plastica rigida - si presenta meglio di quella della rivale Renault Clio Sporter: merito soprattutto degli assemblaggi curatissimi.

Prezzo e costi 6 /10

Il prezzo della Skoda Fabia 1.4 TDI 90 CV DSG Style della nostra prova su strada non è basso - 21.580 euro - e la dotazione di serie è nella media della categoria: accensione senza chiave, autoradio MP3 USB, bracciolo anteriore, cerchi in lega da 16”, climatizzatore manuale, cruise control con limitatore di velocità, fendinebbia, sedili anteriori regolabili in altezza, sensore luci, sensori di parcheggio posteriori e vetri posteriori oscurati.

La garanzia è di soli due anni a chilometraggio illimitato (il minimo di legge), i consumi non sono da record (26,3 km/l dichiarati, con uno stile di guida molto morigerato si riesce a stare sopra quota 20) e la tenuta del valore è bassa: le piccole familiari non sono molto apprezzate sul mercato dell’usato.

Sicurezza 8 /10

Airbag frontali, laterali e a tendina, controlli di stabilità e trazione, frenata automatica, predisposizione seggiolino Isofix con TopTether sedile posteriore esterno e monitoraggio pressione pneumatici: è questa la dotazione di sicurezza della Skoda Fabia Wagon 1.4 TDI 90 CV DSG Style della nostra prova su strada.

La piccola station wagon di Mladá Boleslav è un’auto sicura: agile e rassicurante al tempo stesso nelle curve, ha una stabilità eccezionale e un impianto frenante potente. Visibilità nella media.

Scheda tecnica
  • Tecnica
  • Motore
    turbodiesel, 3 cilindri in linea
  • Cilindrata
    1.422 cc
  • Potenza max/giri
    66 kW (90 CV) a 3.000 giri
  • Coppia max/giri
    230 Nm a 1.750 giri
  • Omologazione
    Euro 6
  • Cambio/trazione
    automatico a 7 rapporti/anteriore
  • Capacità
  • Bagagliaio
    530/1.395 litri
  • Serbatoio
    45 litri
  • Prestazioni e consumi
  • Velocità max
    184 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    11,3 secondi
  • Cons. urb./extra/misto
    23,8/27,8/26,3 km/l
  • Autonomia
    1.184 km
  • Emissioni CO2
    99 g/km
  • Costi d'utilizzo
  • Prezzo
    21.580 euro
  • Bollo
    170,28 euro
Accessori
  • Autoradio MP3 USB
    di serie
  • Cerchi in lega da 16"
    di serie
  • Fendinebbia
    di serie
  • Interni in pelle
    non disp.
  • Navigatore satellitare
    940 euro
  • Sensore luci
    di serie
  • Sensore pioggia
    220 euro
  • Sensori di parch. post.
    di serie
  • Tetto panoramico
    710 euro
  • Vernice metallizzata
    480 euro
Skoda Fabia Wagon 1.4 TDI 90 CV DSG, la prova della piccola station wagon ceca

L'opinione dei lettori