Prova su Strada

Skoda Octavia Wagon TSI RS: il test della station sportiva ceca

Versatilità, prestazioni (pianale e motore sono simili a quelli della Volkswagen Golf GTI) e un prezzo relativamente contenuto

pagella

Città
9
/10
Fuori città
8
/10
Autostrada
9
/10
Vita a bordo
7
/10
Prezzo e costi
7
/10
Sicurezza
8
/10
verdetto
8
/10

Versatile, brutale e non troppo cara: la Skoda Octavia Wagon TSI RS ha tutto quello che serve per conquistare gli automobilisti e per essere un’auto con oltre 200 CV non consuma neanche tanto. Solo i costi del suo mantenimento (bollo in primis) sono proibitivi.

Difficile trovare in listino auto più complete della Skoda Octavia Wagon TSI RS: la station ceca offre infatti a poco più di 30.000 euro tanto spazio per le valigie e prestazioni impressionanti. Il motore è lo stesso (con 10 CV in meno) della Volkswagen Golf GTI e anche il pianale è identico (seppur con un passo più lungo).

Insomma, in un mondo ideale – ossia uno in cui la benzina non costa uno sproposito e dove non è previsto un esborso di quasi 500 euro ogni anno per il bollo di un mezzo da 220 CV – questa vettura potrebbe essere l’auto perfetta. Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di analizzare la versione DSG dotata di cambio automatico a doppia frizione. Scopriamo insieme come va.

Città

9
/10

È talmente facile divertirsi al volante della Skoda Octavia Wagon TSI RS che anche in città è possibile prendersi qualche soddisfazione. Il motore spinge fortissimo già da 1.000 giri e considerando che ci vogliono solo 7,1 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari immaginate la rapidità nel passare dalla modalità “ferma al semaforo” a quella “limite di velocità urbano” (50 km/h).

Le sospensioni sono un po’ durette sul pavé (com’è logico che sia su una familiare aggressiva da 220 CV) mentre i parcheggi non sono un problema: merito delle dimensioni esterne relativamente contenute per la categoria (4,69 metri di lunghezza) e delle ampie superfici vetrate. I sensori posteriori, però, si pagano a parte (355 euro).

8
/10

Fuori città

La Skoda Octavia Wagon TSI RS ha un incredibile rapporto prezzo/prestazioni: va forte come le supercar di una trentina d’anni fa (che consumano e – spesso – costano di più) e può vantare una maggiore praticità e una tecnologia più moderna.

Nelle curve – se si opta per la modalità Sport (selezionabile attraverso il Performance mode selection, optional a 195 euro) – presenta tanti pregi e qualche leggero difetto: il motore, tanto elastico quanto sportivo, regala un sound eccezionale ed è abbinato ad un cambio automatico DSG a doppia frizione (una delle migliori trasmissioni mai progettate) che in rilascio fa persino la doppietta. Lo sterzo è preciso e sensibile (anche se i piloti più esperti potrebbero desiderare un ritorno del comando più rapido in uscita dai tornanti) mentre l’agilità è penalizzata dal peso eccessivo del corpo vettura, che sfiora i 1.500 kg.

Autostrada

9
/10

Il luogo migliore per godersi le doti della Skoda Octavia Wagon TSI RS è probabilmente l’autostrada (meglio se tedesca, in modo da poter raggiungere l’impressionante velocità massima di 242 km/h). Ogni accelerata regala un colpo al cuore e basta una prova di ripresa da 60 a 120 km/h per provare brividi di puro piacere rimanendo entro i limiti.

Stabile alle alte velocità e con freni potentissimi che risolvono qualsiasi situazione di emergenza, sa essere (incredibilmente) anche un’eccellente compagna di viaggio relativamente silenziosa e non troppo assetata. A velocità da Codice (130 km/h) gira a regimi piuttosto bassi (2.300 giri) e questo consente di superare agevolmente i 600 km di autonomia (il valore dichiarato recita 780).

Vita a bordo

7
/10

Diciamo la verità. Esistono rivali della Skoda Octavia Wagon TSI RS con un abitacolo più spazioso: tre adulti faticano ad accomodarsi dietro (colpa del tunnel centrale ingombrante e di un divano che potrebbe essere più largo). I tecnici di Mlada Boleslav hanno preferito privilegiare il bagagliaio, immenso in configurazione a cinque posti (610 litri), un po’ meno (1.740 litri) quando si abbattono i sedili posteriori attraverso due comode levette posizionate nel baule.

La qualità delle finiture è di altissimo livello (si vede che la Casa ceca appartiene al Gruppo Volkswagen): la plancia è ricca di plastiche soffici e quasi tutti i comandi (quelli del climatizzatore sono posizionati un po’ troppo in basso) sono ergonomici.

7
/10

Prezzo e costi

Il prezzo di 31.280 euro della Skoda Octavia Wagon TSI RS DSG è molto basso anche se va detto che la dotazione di serie non è particolarmente ricca: cambio automatico, cerchi in lega, climatizzatore automatico bizona, cruise control, fendinebbia e poco altro.

Pollice verso anche per la garanzia (due anni a chilometraggio illimitato, il minimo di legge) e per la tenuta del valore (difficile che una station wagon così potente a benzina, per giunta appartenente ad un marchio poco blasonato, sia appetibile sul mercato dell’usato) mentre eccezionali sono i consumi: la scheda tecnica recita 15,6 km/l ma anche guidando in modo allegro effettuando brusche accelerate è impossibile scendere sotto quota 10.

Sicurezza

8
/10

La dotazione di sicurezza della Skoda Octavia Wagon TSI RS offre tanti accessori utili: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, assistente per le partenze in salita e controlli di stabilità e trazione. Chi non si accontenta può attingere al ricco listino degli optional: airbag laterali posteriori (310 euro), cruise control adattivo (680 euro), Driver Activity Assistant (riconosce la stanchezza del guidatore, 45 euro), Front Assistant (monitoraggio radar dello spazio antistante la vettura con frenata automatica, 295 euro) e Lane Assistant (mantiene il veicolo all’interno della corsia, 435 euro).

L’assetto ribassato di 1,5 cm rispetto alle varianti “normali” è sinonimo di assenza di rollio e il comportamento stradale – seppur, come abbiamo visto in precedenza, carente di agilità – è sempre rassicurante. I freni incisivi e la buona visibilità in qualsiasi direzione completano il quadro.

Scheda tecnica

Tecnica

Motoreturbo benzina
Cilindrata/disposizione1.984 cc/4 cilindri in linea
Potenza max/giri162 kW (220 CV) a 4.500 giri
Coppia max/giri350 Nm a 1.500 giri
OmologazioneEuro 6
Cambio/trazioneautomatico a 6 rapporti/anteriore

Capacità

Bagagliaio610/1.740 litri
Serbatoio50 litri

Prestazioni e consumi

Velocità max242 km/h
Acc. 0-100 km/h7,1 secondi
Consumo urb./extra/misto12,3/18,5/15,6 km/l
Autonomia780 km
Emissioni CO2149 g/km

Costi d'utilizzo

Bollo497,94 euro
Prezzo 31.280 euro
Accessori
Cambio automaticodi serie
Cruise controldi serie
Fari allo xenodi serie
Interni in pelle585 euro
Navigatore satellitare890 euro
Retrovisori ripiegabili elettric.155 euro
Sedile guidatore regolabile elettric.525 euro
Sensori di parcheggio post.355 euro
Tetto apribile panoramico1.060 euro
Vernice metallizzata465 euro
Auto Story

Skoda Superb, la storia

Lusso dell'Est

La Skoda Octavia

Skoda Octavia 1.6 TDI 105 CV DSG, la prova su strada

Skoda Octavia Wagon 1.8 T 4×4 (2003): pregi e difetti della familiare ceca

Skoda Octavia Tour TDI (2005): pregi e difetti della station wagon ceca

Skoda Octavia: il crash test Euro NCAP 2013

Audi, BMW, Jaguar, Opel e Skoda: bestioni d’assalto