• pubblicato il 25-11-2016

Volkswagen Polo GTI, sportiva da tutti i giorni

di Francesco Neri

La Volkswagen Polo GTI con 192 CV e il cambio manuale è più divertente ma non perde in versatilità

PAGELLA
Città
7/10
Fuori città
8/10
Autostrada
7/10
Vita a bordo
9/10
Prezzo e costi
7/10
Sicurezza
8/10
VERDETTO
7.6/10
Verdetto

La Volkswagen Polo GTI è la più completa tra le compatte sportive del suo segmento. È curata nell’estetica e nei materiali, sa essere comoda e silenziosa quando serve, ma veloce quando glielo chiedete. Il motore 1.8 turbo infatti ha potenza da vendere (soprattutto ai bassi e medi regimi) e il cambio manuale coinvolge sicuramente di più del velocissimo ma un po’ asettico DSG.
Anche i consumi sono di tutto rispetto (circa 16 km/l di media andando piano) e l’abitabilità è ottima.

È sempre difficile trovare il giusto compromesso, velocità e precisione di guida infatti non sempre si sposano con comfort e bassi consumi. Con la Volkswagen Polo GTI, invece, la Casa tedesca sembra invece aver azzeccato la ricetta. L’ambiente interno è molto curato, con qualità e finiture a cui ci ha abituato la Casa di Wolfsburg, ma con dettagli sportivi come il pomello del cambio, il volante e i sedili con il motivo Tartan rosso nero.
Sotto il cofano della Polo GTI non troviamo più un 1,4 litri, ma un 1,8 litri turbo da 192 CV e 320 Nm di coppia molto elastico e corposo ai medi regimi. L’abitabilità è buona e il bagagliaio da 280 litri è in linea con quello delle rivali. Ma andiamo a vedere come si guida.

Città 7 /10
"L’insonorizzazione buona e la seduta comoda rendono la Polo un’auto sorprendentemente adatta all’utilizzo di tutti i giorni"

I primi chilometri a bordo della Volkswagen Polo GTI mi lasciano un po’ spiazzato. Cambio e frizione sono leggeri, così come lo sterzo, mentre gli ammortizzatori copiano bene dossi e tombini. Fin qui non c’è molta differenza con una normale Polo. Questo perché, sulla GTI, con il tasto Sport si possono cambiare in un attimo tutti questi parametri (ammortizzatori compresi) e cambiare l’umore dell’auto. In città tutta via non se ne sente l’esigenza, anzi, l’insonorizzazione buona e la seduta comoda rendono la Polo un’auto sorprendentemente adatta all’utilizzo di tutti i giorni.
Anche i consumi sono buoni: la Casa dichiara un consumo di 7,5 l/100 km del ciclo urbano e di 6,0 l/100 km nel ciclo combinato.

Fuori città 8 /10

Una volta premuto il tasto sport la Volkswagen Polo GTI si risveglia. Lo sterzo diventa più consistente e la risposta all’acceleratore si fa più pronta. Anche il set up degli ammortizzatori cambia, aumentando la rigidità senza però far decollar la macchina ad ogni buca. Prendo una rapida successione di curve e la Polo GTI appare subito molto neutra e agile. Il motore è pieno fin dai 1.500 giri ma oltre i 5.000 perde fiato. Il ritardo del turbo è ridotto al minimo e le velocità che la Polo tocca in rettilineo sono notevoli.
 
La leva del cambio è bella da manovrare, anche se non offre una consistenza meccanica da sportiva dura e pura; ma l’importante è che il cambio sia preciso, e quello della Polo lo è.
I rapporti sono lunghi e nel misto stretto vi ritroverete ad usare quasi sempre la terza. In uscita dalla curve più strette tuttavia si sente la mancanza di un differenziale autobloccante (non c’è nemmeno elettronico) e se non si dosa bene la potenza la ruota interna comincia a girare vorticosamente.

Ma la Polo non è un’auto che va presa per le corna. È veloce e sufficientemente precisa, ma quando si comincia a tirare davvero manca quel senso di connessione che si instaura con le sportive vere, e l’assetto da stabile diventa un po’ impacciato. Questo rende la Polo GTI un’auto facile e sicura anche per chi non è un asso del volante, ma anche un po’ asettica nella guida al limite. Un assetto più sovrasterzante avrebbe donato un altro sapore alla Polo, ma probabilmente avrebbe anche allontanato un certo tipo di clientela.

Autostrada 7 /10

La Volkswagen Polo GTI non teme affatto i lunghi viaggi: è silenziosa e comoda come una Polo diesel e a 120 km/h consuma anche poco. La seduta rialzata e i sedili comodi poi non affaticano neanche dopo svariate ore.

Vita a bordo 9 /10
"La Volkswagen Polo GTI vanta gli interni più curati della sua categoria"

La Volkswagen Polo GTI vanta gli interni più curati della sua categoria. Il design un po’ classico e prudente della polo standard è stato ravvivato dai sedili GTI e da svariati tocchi di classe, con qualche targhetta rossa sparsa e diversi tocchi di stile come il pomello del cambio con grafica dedicata. I sedili con il motivo tartan GTI, poi, sono una vera meraviglia.
Anche la visibilità non rappresenta un problema, mentre lo spazio per i passeggeri posteriore è adeguato. Il bagagliaio da 280 litri non sarà il migliore della sua categoria, ma ha un piano di carico basso ed è di facile accesso.

Prezzo e costi 7 /10

La Volkswagen Polo GTI ha un prezzo di listino di 23.000 euro, 1.500 euro in meno rispetto alla versione con il cambio DSG. I consumi sono ottimi per un 1,8 turbo di questa potenza e il prezzo, considerando l’allestimento, è competitivo, ma il cruise control e il clima bizona sono optional.

Sicurezza 8 /10

La Volkswagen Polo GTI vanta le 5 stelle EuroNCAP, dispone del sistema di pretensionamento delle cinture e del rilevamento della stanchezza. In curva è sempre stabile e sicura, mentre la frenata è potente e instancabile.

I nostri rilevamenti
  • DIMENSIONI
  • Lunghezza
    398 cm
  • Larghezza
    168 cm
  • Altezza
    144 cm
  • Bagagliaio
    280 litri
  • TECNICA
  • Motore
    1798 cc 4 cilindri turbo
  • Alimentazione
    Benzina
  • Potenza
    192 CV a 4.200 giri
  • Coppia
    320 Nm
  • Trazione
    Anteriore
  • Trasmissione
    6 marce manuale
  • PRESTAZIONI
  • 0-100 km/h
    6,7 km/h
  • Velocità massima
    236 km/h
  • Consumi
    6,0 l/100 km
  • PREZZO
  • Prezzo
    23.000 euro
Volkswagen Polo GTI, sportiva da tutti i giorni

L'opinione dei lettori