• pubblicato il 06-04-2012

Infiniti LE Concept: la prima berlina Premium elettrica del marchio giapponese

La prima berlina Premium a emissioni zero del marchio giapponese, sul mercato entro 2 anni

Il concept Inifniti LE, che ha fatto il suo debutto mondiale al Salone di New York in questi giorni, è solo l'ultimo di una lunga serie di prototipi tecnologicamente molto avanzati e dallo stile drasticamente complesso e futuristico che il brand di lusso appartenente a Nissan ha sfornato in questi ultimi anni.

Un futuro di serie, entro il 2014

Pur condividendo molto con gli altri prototipi del marchio che l'hanno preceduta – come il corpo aerodinamico travolgente, l'eleganza, la tecnologia avanzata e le alte prestazioni la LE Concept pare sia più radicata alla realtà. Una versione di serie dovrebbe infatti arrivare sul mercato entro i prossimi due anni come la prima berlina di lusso a zero emissioni targata Infiniti.

Aerodinamica affascinante

Questa berlina elettrica del futuro si basa sulla piattaforma della Nissan Leaf; il design è stato reso però molto più affascinante da linee complesse e curve scolpite che le danno anche un certo tono da sportiva. L'estetica della LE è stata, poi, attentamente studiata per ottimizzarne al massimo l'aspetto aerodinamico ed infatti può vantare un coefficiente Cx di 0.25. L'attenzione a questo aspetto coinvolge ogni minimo dettaglio della vettura, anche i cerchi (in lega) ad esempio dispongono di schermature aerodinamiche. Il motore elettrico, poi, alimentato da batterie da 24 kWh, arriva a fornire una coppia di 324 Nm.

Si ricarica tramite Wirless

Di innovativo questo concept ha soprattutto l'inedito sistema di ricarica per le batterie basato sulla tecnologia wireless. Un pannello posizionato all'altezza del diffusore posteriore funge infatti da piattaforma per la ricarica attraverso induzione. Questo sistema prevede l'installazione nei parcheggi di apposite colonnine wireless che ricaricano l'auto mentre questa è ferma, senza collegare alcun cavo. In alternativa la LE dispone anche della classica presa plug-in posizionata nella mascherina anteriore.

Dentro: soprattutto comfortevole

L'abitacolo, prima di tutto, offre volumi molto generosi. Le batterie sono posizionate sotto il pianale in modo da non compromettere gli spazi, ne all'interno dell'abitacolo ne nel portabagagli. Inoltre questa soluzione mantiene basso il baricentro della vettura dandole una maggiore maneggevolezza. L'ambiente della cabina è stato definito “intelligente”, questo perché integra tutta una serie di soluzioni di connettività e interfaccia del conducente di prossima generazione.

...ed elegante

L’elegante design delle finiture delle porte e dei sedili imbottiti ha radici tradizionali, che si ispirano all’“Eriashi” (colletto) di un kimono giapponese. I sedili sono rivestiti in tessuto con tocchi di viola e i lati sono in pelle semi-anilina. L’abbinamento di colori degli interni, viola tendente al blu per la parte superiore e bianco diafano per quella inferiore, rafforza l’essenza Infiniti EV dell’auto.

Tecnologia di prossima generazione

La plancia centrale  sfoggia un innovativo display doppio (su cui sono visualizzate informazioni differenziate per il  pilota e il passeggero in base al punto di osservazione) per il sistema di infotainment che ha come cuore un potente processore Intel Atom. Molto avanzato è il sistema di calcolo dell'autonomia che sfrutta i dati della vettura insieme ai dati cloud, tramite la connessione ad internet, e aggiorna di continuo il proprio database tenendo in considerazione anche la presenza di punti di ricarica sul territorio.

Infiniti LE Concept: la prima berlina Premium elettrica del marchio giapponese

L'opinione dei lettori