Toyota FT-EV III
  • pubblicato il 15-11-2011

Toyota: i concept per Tokyo

FT-EV III, FCV-R e Fun-Vii: tre progetti ecosostenibili nel futuro dell’elica

Al Tokyo Motor Show 2011 il marchio Toyota punterà a consolidare la sua posizione di leader tecnologico per quanto riguarda l’eco-sostenibilità, a questo proposito porterà alla kermesse giapponese tre concept car che rappresentano tre progetti, uno a lungo termine, uno a medio termine e uno che sarà realizzato probabilmente in un futuro prossimo molto vicino.

FT-EV III

Questo concept, il cui nome è un acronimo che sta per Future Toyota - Electric Vehicle III, si basa sulla city car Toyota iQ ed è una piccola 4 posti elettrica pensata per gli spostamenti brevi all’interno della città. E’ spinta da un motore elettrico alimentato da batterie agli ioni di litio che consentirebbero, con una sola ricarica, un’autonomia di 65 chilometri. Si tratta del progetto della Casa giapponese più a breve termine dei tre che saranno presentati a Tokyo ed effettivamente non è nulla di più che una iQ elettrica, quindi realizzabile in tempi relativamente brevi, la Casa, infatti, parla del 2012 come data di realizzazione in serie di questa vettura.

FCV-R

La FCV-R (Fuel Cell Vehicle – Reality & Revolution) è invece una berlina familiare della lunghezza di 4,7 metri, alimentata a idrogeno. Con la serie di celle a combustibile che si trovano in un funzionale vano sotto la scocca, appositamente realizzato, il veicolo può ospitare fino a quattro passeggeri , vanta ampi volumi di spazio nel portabagagli e permette una lunga autonomia di circa 430 miglia. Si tratta del concept che prefigura il prossimo passo in avanti di Toyota nel campo delle Fuel cell. La dead line che la Casa dell’elica si è imposta per la realizzazione commerciale di questo progetto è il 2015.

Fun-Vii

La più lontana di tutte  all’orizzonte, è, infine, la Toyota Fun-Vii (Fun-Vehicle interactive internet) di cui non si hanno molte informazioni ma si sa che rappresenta la visione di Toyota per un futuro in cui le persone, le automobili e la società sono connessi. Questo lascia pensare ad un veicolo ‘intelligente’ dotato di un’alta connettività è connesso con le infrastrutture delle città tramite la rete.

Toyota: i concept per Tokyo

L'opinione dei lettori