• pubblicato il 19-04-2012

Mercedes Classe G AMG: due varianti sportive al Salone di Pechino

Le versioni sportive C 63 AMG e G 65 AMG della Mercedes Classe G al Salone di Pechino

Dopo aver presentato da pochi giorni la nuova generazione del fuoristrada per eccellenza di casa Mercedes, la Classe G, il brand di Stoccarda conferma la presenza, al Salone di Pechino 2012, delle versioni arrabbiate della 4x4: la C 63 AMG e la G 65 AMG. Tanta potenza e sportività si aggiungono  ad una delle fuoristrada più pure sul mercato.

Mercedes Classe G C 63 AMG

Sostituirà la generazione precedente, la più apprezzata della gamma, G55 AMG Kompressor rispetto alla quale avrà 47 CV in più e una coppia maggiorata di 60 Nm. Il propulsore che la alimenta è il V8 di 5.5 litri biturbo a iniezione diretta di benzina da 544 CV a 5.500 giri e 760 Nm di coppia massima a 2.000 giri/min. Questo motore è accoppiato al cambio automatico 7G-Tronic Speedshift Plus Amg dotato anche di sistema Start&Stop.  Il consumo dichiarato per questa “belva” è pari a 13,8 litri per 100 km con emissioni di CO2 che si attestano sui 322g/km. Scatta da 0 a 100 in soli 5,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 210 km/h.

Mercedes Classe G  G 65 AMG

Partiamo subito col dire che questa versione della Classe G si fregia del titolo di fuoristrada più potente al mondo. Il “motorone” in questione che pulsa, ruggendo, sotto il cofano è il V12 biturbo da 6,0 litri dalla potenza impressionante di 612 CV (a 4.300 giri) e 1.000 Nm di coppia (a 2.300 giri). In questo caso l'accelerazione da 0 a 100 Km/h scende ancora a 5,3 secondi mentre la velocità di punta è di 230 km/h. Si alzano di conseguenza i consumi (non è certo un' auto economica, visto che costa circa 270.000 euro): beve 17 litri di benzina ogni 100 km percorsi con emissioni di CO2 pari a 397g/km.

Entrambe arriveranno sul mercato il prossimo mese di giugno.

Mercedes Classe G AMG: due varianti sportive al Salone di Pechino

L'opinione dei lettori