• pubblicato il 10-04-2014

Bentley: la prima ibrida di lusso a Pechino

di Junio Gulinelli

Una concept car basata sull'ammiraglia Mulsanne, con powertrain ibrido plug-in e rifiniture in rame

La prima ibrida di lusso, prodotta dal marchio inglese Bentley, è pronta a debuttare.

Il 20 aprile, in occasione dell'apertura del Salone di Pechino 2014, il marchio di Crewe svelerà la concept car – basata sulla ammiraglia Mulsanne - che anticipa la futura prima Bentley con powertrain misto benzina/elettrico.

Il Dr. Wolfgang Schreiber, Presidente e Amministratore Delegato di Bentley Motors, ha commentato:

La tecnologia ibrida plug-in incarna appieno i valori fondamentali Bentley di lusso straordinario e prestazioni fluide e strepitose.

L’unione fra i nostri eccezionali motori e la tecnologia elettrica non può che riconfermare con decisione entrambi i nostri principi guida, perciò introdurremo gradualmente questi propulsori in tutti i modelli della nostra gamma.

Entro la fine del decennio, il 90% della nostra produzione sarà disponibile in versione ibrida plug-in. Siamo orgogliosi di guidare questa rivoluzione nel settore del lusso.”

Più potenza, meno consumi ed emissioni

Questa scelta tecnologica darà vita ad una nuova famiglia di propulsori che vanteranno una potenza incrementata del 25% accompagnata da una drastica diminuzione di consumi ed emissioni di CO2, pari al 70%.

Le future Bentley ibride, inoltre, saranno capaci di garantire un'autonomia di percorrenza a emissioni zero di almeno 50 Km.

Il rame elemento stilistico protagonista

Il Rame sarà uno dei materiali protagonisti, oltre che necessario per la tecnologia elettrica, sarà infatti impiegato anche come elemento stilistico sia per gli esterni che per gli interni delle ibride di lusso d'oltremanica.

Nella concept car di Pechino, ad esempio, rifinisce con molta eleganza i gruppi ottici anteriori, la cornice della calandra del radiatore, le pinze dei freni, le varie linee di design e gli stemmi, per proseguire nell’abitacolo con inserti sui pannelli del cruscotto in radica realizzati a mano, sulle cornici degli interruttori e nel quadro strumenti.

Altro dettaglio esclusivo all'interno dell'abitacolo riguarda le cuciture incrociate, anch'esse in rame, sugli interni trapuntati a rombi della specifica Mulliner Driving.

 
I
Bentley: la prima ibrida di lusso a Pechino

L'opinione dei lettori