• pubblicato il 02-01-2012

Dodge Charger Redline by Mopar: 3 livelli di modifche e la coupé diventa da corsa

590 cavalli e uso omologato solo su pista per la versione più estrema della coupé americana

Un bel po’ più spinto rispetto alla Chrysler 200 Super S è l’altro kit che il sottomarchio di Chrysler, Mopar, porterà al Salone di Detroit 2012, riservato alla coupé Dodge Charger Redline. Tre sono in questo caso gli Stage (come li chiamano dalla Casa) riservati alla vettura.

“Stage 1”

A questo livello l’elaborazione riguarda diverse appendici aerodinamiche in carbonio come ad esempio il grosso spoiler posteriore, lo splitter frontale e la piccola griglia sulle portiere. I cerchi sono Black Envy da 20 pollici.

“Stage 2”

Alcuni ritocchi meccanici anche per il motore, il V8 Hemi, sono riservati invece al secondo livello, più approfondito, di modifiche della Dodge Charger Redline. Un nuovo impianto di scarico ne aumenta la potenza, l’assetto ritoccato ne migliora la guidabilità e i freni sono stati potenziati e resi più reattivi.

“Stage 3”

E’ i top di gamma del pacchetto che rivede pesantemente alcuni aspetti del motore portandolo fino a ben 590 cavalli di potenza (220 in più rispetto alla versione R/T). Effettivamente con queste modifiche la Charger diventa a tutti gli effetti un’auto da corsa, non è infatti neanche omologata per l’uso su strada. Il motore è montato a mano e le prestazioni sono portate al limite.

Dodge Charger Redline by Mopar: 3 livelli di modifche e la coupé diventa da corsa

L'opinione dei lettori