Ford Fusion - Tre quarti anteriore
  • pubblicato il 11-01-2012

Ford Fusion: al Salone di Detroit la berlina coupé dell’ovale Blu, derivata dalla Evos

Presentata in anteprima mondiale in questi giorni al Salone di Detroit la nuova berlina coupé dell’Ovale Blu

In Europa, nel 2013, sostituirà la Mondeo, negli USA già nel corso di quest’anno prenderà invece il posto della passata generazione, parliamo della Ford Fusion che presentata proprio in questi giorni al Salone di Detroit 2012.

Derivata dalla Evos

Si tratta di una grossa berlina il cui approccio stilistico è evidentemente derivato dal concept Evos dal quale riprende le linee da coupé sportiva ed elegante. Molto simili a quelli del prototipo madre sono anche il frontale, con la griglia esagonale e i fari allungati, e il posteriore. Se la Evos era lunga 4,5 metri, la derivata Fusion si allunga di qualche centimetro arrivando a misurare 4,87 metri in lunghezza.

Benzina, Ibrida e Plug-in

Tre saranno le varianti della Fusion che verrà offerta in versione benzina, Hybrid ed Energi plug-in Hybrid. La prima sarà equipaggiata con un 1,6 litri EcoBoost a benzina da 180 CV o con il più potente 2,0litri EcoBoost da 240 CV abbinabile, su richiesta, alla trazione integrale e al cambio automatico Selectshift . Per alcuni mercati ci sarà a disposizione anche un 2,5 litri aspirato con quattro cilindri e 170 CV. Passando alla versione Hybrid, questa sarà dotata di un 2.0 litri a ciclo Atkinson abbinato ad un propulsore elettrico alimentato da nuove batterie agli ioni di litio. La potenza totale dell'accopiata motore a combustione/motore elettrico sarà di 185 CV con un autonomia in modalità elettrica al 100% di ben 75 Km. I consumi per questa variante si attesterebbero sui 5,3 l/100 km nel ciclo urbano e 5,0 l/100 km in quello extraurbano. Ultima ad uscire sul mercato, in ordine cronologico, sarà la versione Energi Plug-in Hybrid che si potrà ricaricare anche dalla presa della corrente domestica e che abbasserà ulteriormente i consumi.

Tecnologia di alta gamma

La Ford Fusion sarà caratterizzata anche da una ricca dotazione tecnologica, sarà infatti possibile equipaggiarla con diversi sistemi di ultima generazione come l’Active Cruise Control, controllo dell’angolo cieco, parcheggio assistito e sistema multimediale di infotainment MyFord Touch. Sulle versioni ibride ci sarà anche l’Active Noise Control che allevia il rombo del motore rendendo più fluido il sound e migliorando il comfrot all’interno dell’abitacolo.

Ford Fusion: al Salone di Detroit la berlina coupé dell’ovale Blu, derivata dalla Evos

L'opinione dei lettori