• pubblicato il 13-12-2013

BMW M3 e M4 Coupé: le fotografie e i dati ufficiali

di Junio Gulinelli

Rilasciate le fotografie e i dati ufficiali delle ultime “M” della Casa bavarese. Il debutto in anteprima mondiale a gennaio al Salone di Detroit 2014

L'ultima generazione della compatta di Monaco ha finalmente la sua versione radicale targata “M”.

BMW ha svelato le prime fotografie e dati ufficiali delle nuove BMW M3 (la berlina quattro porte) ed M4 (la coupé a due porte).

Arriveranno sulle strade entro il prossimo anno e faranno il loro debutto, in maniera simultanea la berlina e la coupé, in anteprima mondiale a gennaio, al Salone di Detroit 2014.

Estetica ad “impatto”, amore a prima vista

Rispetto al design la M3 e la M4 Coupé sfoggiano lo stile impattante che avevamo potuto intravedere in questi mesi tra i primi teaser rilasciati e le immagini spia catturate.

Fuori risalta soprattutto la nuova griglia frontale in nero con il logo M3 in evidenza sulla parte destra, così come le aggressive prese d'aria nella parte inferiore e il cofano dalle linee ben marcate.

Senza contare i cerchi a cinque razze fucinati (da 9x18 pollici all'anteriore e 10x18 pollici al posteriore, con pneumatici da 255/40 e 275/40) e il tetto in fibra di carbonio o, ancora, i particolari specchietti retrovisori che ricordano quelli della generazione passata ispirati alla BMW M3 E36.

La coda della berlina, la BMW M3 2014, cambia completamente il suo look rispetto al passato, con un paraurti posteriore rimodellato che sfoggia un diffusore nella parte bassa e quattro terminali di scarico (presenti anche sulla vecchia generazione).

Come ci si poteva immaginare, tutti questi dettagli ritornano, identici, sulla versione a due porte, la BMW M4 Coupé, il cui look, ovviamente, risulta ancora più radicale e sportivo rispetto alla sorella a quattro porte. Ci si innamora subito a prima vista.

Il nuovo sei cilindri da 431 CV, “motorone” senza mezzi termini

Ma dopo tutto, ben sanno gli appassionati, sulle versioni “M” della Casa di Monaco non è l'estetica la parte più emozionante.

Ad esaltare chi le guiderà, infatti ci penserà soprattutto il nuovo sei cilindri che rimpiazza il vecchio V8, con tecnologia M TwinPower Turbo, sviluppato appositamente per queste due belve.

La potenza massima di questo propulsore (Euro 6, dotato di albero motore forgiato, monoblocco "closed-deck" con coppa olio in magnesio e lubrificazione a carter secco) raggiunge i 431 CV con una coppia motrice che arriva a sprigionare 550 Nm (disponibile tra 1.800 e 5.390 giri minuto). Il che equivale ad un incremento di potenza del 40% rispetto alla vecchia generazione.

Nonostante questo gli ingegneri tedeschi sono riusciti ad aumentare anche l'efficienza di questo motore che riduce i consumi e le emissioni del 25% con 8,3 l/100 km ed emissioni di 194 g/km di CO2.

Sia la BMW M3 che la BMW M4 Coupé (equipaggiate con la trasmissione M DKG a doppia frizione e sette rapporti, come optional) fermano il cronometro a 4,1 secondi nell'accelerazione da 0 a 100 km/h. La velocità massima, come sempre, è contenuta dal limitatore elettronico a 250 km/h (280 km/h con il M Driver's Package, optional).

Trasmissione e soluzioni tecniche

Di serie, le BMW M3 ed M4 Coupé sono equipaggiate con il cambio manuale a sei marce dotato di una robusta frizione a due dischi. Rispetto al cambio della vecchia generazione questo, oltre ad essere più compatto, pesa ben 12 kg in meno.

La terza generazione del cambio M DKG permette di cambiare di marcia manualmente in maniera molto rapida e senza interrompere la trasmissione della forza di trazione. Inoltre conta con la funzione Launch Control che garantisce la miglior accelerazione possibile da ferma.

Un'altra funzione, poco pratica ma ad effetto, è la Smokey Burnout che consente di consumare per bene gli pneumatici posteriori facendoli pattinare con l'auto leggermente in movimento. Non si corre nessun rischio effettuando questa manovra visto che il tutto avviene sotto lo stretto controllo dello Stability Clutch Control che stabilizza la vettura in caso di sbandata.

Tra i componenti che aumentano la dinamica delle BMW M3 ed M4 Coupé troviamo il differenziale attivo che ottimizza la capacità di trazione e la stabilità dell'auto attraverso un bloccaggio del multidisco a regolazione elettronica.

Inoltre dispone della sospensione adattiva M che permette di scegliere tra le modalità Comfort, Sport e Sport+. In questo modo chi guida può scegliere tra un settaggio più duro per la guida sportiva o più morbido, per la città.

Rispetto alla vecchia generazione M3, la nuova BMW M3 2014 dimagrisce di ben 80 Kg. La dieta naturalmente va a tutto vantaggio della dinamica di guida e dell'efficienza, per entrambi i modelli, anche per la BMW M4 Coupé 2014 che pesa 1.497 kg.

 
BMW M3 e M4 Coupé: le fotografie e i dati ufficiali

L'opinione dei lettori