Detroit 2018

Hyundai Veloster 2018: con la nuova generazione arriva la N

La coupé asimmetrica coreana debutta al Salone di Detroit con la nuova generazione

Al Salone di Detroit 2018 Hyundai ha svelato la nuova generazione della Veloster. La coupé coreana conserva il suo design asimmetrico ma migliora sotto tutti gli altri spetti.

Come cambia fuori e dentro

Nonostante il restyling estetico conservatore, il frontale della Hyundai Veloster 2018 si aggiorna unificandosi al nuovo linguaggio stilistico della marca. I ritocchi al posteriore sono invece più azzardati con il paraurti dalla linea molto alta, un grosso diffusore e i classici terminali di scarico centrali. Gli interni della nuova Veloster si presentano con rifiniture ben fatte, un’ergonomia semplice ed efficiente e una qualità complessiva migliorata rispetto alla versione uscente.

Tra le varie possibilità di equipaggiamento ci saranno: il sistema di rilevamento dell’angolo morto, i sedili ventilati, l’accesso e l’accensione senza chiave, il tetto panoramico, il cruise control adattivo, l’avviso di pre-collisione, la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio.

Con la versione N arriva a 275 CV

Hyundai-Veloster_N-2019-1600-03

L’offerta meccanica della nuova Hyundai Veloster per il mercato statunitense prevede il motore 2.0 MPI da 147 CV di potenza che potrà essere richiesto con il cambio manuale o con l’automatico a sette rapporti. Nello scalino intermedio della gamma ci sarà il 1.6 TGDI da 204 CV della generazione attuale, mentre la top di gamma ’N’ sarà spinta dal più potente 2.0 TGDI da 275 CV di potenza. Abbinato al cambio manuale, questo motore promette uno catto da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi.

La nuova Veloster N vanta inoltre un’estetica personalizzata, riletta in chiave sportiva, e un telaio messo a punto per ottimizzare le performance. I cerchi in lega vengono proposti con dimensione fino a 19 pollici.

La versione europea della Hyundai Veloster 2018 dovrebbe debuttare a marzo al Salone di Ginevra.