Detroit 2018

Infiniti Q Inspiration Concept: le foto e le info ufficiali

L'ultima concept car della firma giapponese debutta al Salone di Detroit

Dopo l’anticipo di qualche giorno fa, Infiniti ha svelato al Salone di Detroit 2018, che si sta svolgendo proprio in questi giorni, la nuova Q Inspiration Concept. Si tratta di un prototipo della firma premium giapponese che anticipa alcune importanti novità in vista del futuro della gamma. Tra queste vanno nominate soprattutto il nuovo linguaggio stilistico e un motore a compressione variabile VC-Turbo.

Nuovo linguaggio stilistico

Dal punto di vista estetico la Infiniti Q Inspiration Concept sfoggia linee da berlina classica anche se con proporzioni e stile da coupé. Il frontale è dominato da una griglia a doppio arco con linee affilate del cofano e prese d’aria sui passaruota anteriori. Altri dettagli tipici da concept car sono le portiere ad apertura invertita, l’assenza del secondo montante e i gruppi ottici posteriori composti da un unico elemento.

Abitacolo minimal con materiali high-tech

L’abitacolo della Infiniti Q Inspiration Concept ha un’aria minimalista con un’impostazione tutta rivolta verso il guidatore. Infiniti promette un’insonorizzazione dell’abitacolo elevata, mentre ogni passeggero ha a disposizione un touch screen personale. In quanto ai materiali utilizzati, risaltano i rivestimenti in ‘Nishijin-ori’ con rifiniture tessute in seta. Inoltre questo particolare materiale agisce come sensore ad alta tecnologia e permette ai passeggeri di accendere e regolare l’illuminazione interna.

Oltre all’evoluzione del design, questa nuova concept car targata Infiniti introduce anche un sistema di propulsione VC-Turbo che permette di regolare continuamente il rapporto di compressione in modo da ottimizzare i consumi. Proprio come proposto recentemente con la nuova Infiniti QX50.

L’ultima evoluzione del ProPilot di Nissan

E per finire, a livello di sicurezza, la Infiniti Q Inspiration Concept monta l’ultima evoluzione del sistema di guida semi autonoma ProPilot di Nissan, una tecnologia che permette ancora ai guidatori di mantenere una forma di controllo dell’auto. Quando sarà necessario, però, la macchina potrà prendere il controllo e circolare in forma del tutto autonoma, con funzioni di navigazione in autostrada e su strade a più corsie.