• pubblicato il 09-01-2017

Nuove Subaru WRX e WRX STI

di Junio Gulinelli

Arriva il restyling al Salone di Detroit. Crescono tecnicamente e migliorano in comfort

Durante la prossima primavera di questo 2017 si rinnoveranno le WRX e WRX STI. Subaru presenta al Salone di Detroit 2017 il restyling delle due top di gamma sportive della Impreza, la berlina famosa per i suoi successi in quei mitici Rally del Gruppo A, che ora continua a far sognare gli appassionati delle corse concedendogli la possibilità di guidare un'auto progettata per correre. 

Subaru WRX 2017

Esteticamente la nuova Subaru WRX si aggiorna con un frontale ridisegnato, dotato di una griglia sovradimensionata nel caso della WRX STI, e nuovi gruppi ottici con fari full led direzionali per entrambe le versioni. La Subaru WRX 2017 continuerà ad affidarsi al motore boxer da 4 cilindri 2.0 Turbo a iniezione diretta per il quale sono stati dichiarati 268 CV di potenza. La trazione è integrale permanente con ripartizione simmetrica della coppia sui due assi e sistema Active Torque Vectoring che ridistribuisce la coppia sulle due ruote di ogni asse per favorire la trazione e il comportamento in curva.

La Subaru WRX sarà proposta di serie con un cambio manuale a sei marce o, come optional, la trasmissione automatica di tipo CVT (Sport Lineatronic) con modalità sequenziale. Le sospensioni anteriore e posteriore sono state reimpostate con un nuovo setting che, stando a Subaru, migliorerebbe il comfort e la stabilità della WRX che ora è anche più leggera. Inoltre si è lavorato in modo significativo sulla leva del cambio per migliorare la sincronizzazione e le frizioni, per un funzionamento più preciso.

Anche il pedale della frizione è stato leggermente ammorbidito, mentre lo sterzo assistito elettrico (EPS) è stato regolato per offrire un feeling più naturale e leggero. I cerchi da 18 pollici sfoggiano un nuovo design con pinze dei freni rosse a contrasto in bella vista e, a proposito di freni, l'impianto è stato potenziato con nuove pasticche firmate JURID. All'interno dell'abitacolo arrivano infine nuovi sedili Recaro con regolazione elettrica.

Subaru WRX STI 2017

Da parte sua la nuova Subaru WRX STI 2017, che godrà anch'essa di una nuova messa a punto per le sospensioni, inaugura per la prima volta cerchi in lega da 19 pollici neri con pinze dei freni Brembo verniciate in giallo, con sei pistoncini all'anteriore e a due pistoncini al posteriore (entrambe monoblocco). I quattro dischi sono perforati e le pasticche, anche in questo caso, maggiorate. Per il reparto pneumatici troviamo gomme da 245/35 19 sia davanti che dietro.

Dal punto di vista tecnico la trazione AWD dela Subaru WRX STI sfrutterà anche il sistema DCCD che varia la ripartizione della coppia tra i due assi. Se prima il differenziale a slittamento limitato combinava interventi meccanici ed elettronici, ora passa ad essere completamente elettronico guadagnando, secondo il report di Subaru, in velocità e dolcezza nella trazione. Anche nel suo caso la WRX STI non cambia meccanica, affidandosi ancora al 2.5 boxer da 4 cilindri turbo che rende 305 CV di potenza.

Interni più dolci... migliora il comfort di bordo

Ma se, da un lato, le nuove Subaru WRX e WRX STI migliorano in termini di performance, dall'altro, e ora parliamo dell'abitacolo, si addolciscono entrambe. I materiali utilizzati per gli interni migliorano in qualità e compare, perfino, un poggiabraccia posteriore con tanto di vano porta bicchieri. Le impugnature delle porte sono state ridisegnate ed è stato installato un sistema di apertura a distanza del portellone posteriore. Il miglioramento arriva anche in termini di acustica, l'abitacolo delle nuove WRX e WRX STI sarebbe infatti stato meglio insonorizzato inspessendo i finestrini, migliorando la chiusura delle portiere e introducendo uno strato di spuma nella parte superiore del parabrezza.

Il sistema di infotainment si arricchisce con uno schermo touch screen da 5,9 pollici (prima era da 4,4 pollici) mentre tra i sistemi di sicurezza si aggiungono la frenata d'emergenza, l'head up display e un sistema più evoluto dell'assistente per la partenza in salita che blocca l'auto anche quando siamo in coda al semaforo.