Honda Integra - Stile
  • pubblicato il 24-10-2011

Honda Integra: scooter fuori, moto dentro

Personalità doppia: scooter fuori, moto dentro

Ad ormai pochi giorni dalla prossima edizione dell'EICMA, Honda svela una nuova moto; anzi un nuovo scooter. Si chiama Integra ed è pronto al debutto.

Ha un design innovativo ed elegante, con forme tipiche dei maxi scooter. La ciclistica e la meccanica, invece, sono da vera moto. Costruita su un telaio in tubi d'acciaio, la Integra è spinta da un bicilindrico parallelo da 670 cc capace di erogare una potenza di 52 CV e 62 Nm di coppia. La trasmissione è a catena e utilizza un sofisticato cambio sequenziale/automatico DCT a doppia frizione, che garantisce bassissimi consumi ed emissioni (nel ciclo combinato Integra percorre oltre 27 km con un litro di benzina).

Le leve del cambio sono posizionate in prossimità del manubrio e c'è una centralina dalla quale è possibile scegliere il tipo di erogazione che meglio si adatta al contesto di guida (quando è attiva la modalità automatica). La frenata è combinata - tipica degli scooter - ed è supportata dall'ABS. La gommatura, invece, è da moto: 120/70 R17 all'anteriore e 160/60 R17 al posteriore. Il prezzo dovrebbe attestarsi su una cifra inferiore ai 10.000 euro, ma ulteriori conferme arriveranno in occasione della sua presentazione all'EICMA.

L'esperimento, dunque, sembra riuscito, se tale lo si può definire. Ma non è la prima volta che Honda si cimenta in un progetto simile. Ci aveva già provato con la DN-01, senza probabilmente riscuotere il successo sperato. Questa volta, invece, i presupposti per il successo ci sono tutti.

Honda Integra: scooter fuori, moto dentro

L'opinione dei lettori