Yamaha YZF R1 My 2012 - In pista
  • pubblicato il 07-11-2011

Yamaha R1 MY 2012, la potenza sotto controllo

Le principali novità della versione che sarà svelata all'EICMA

A pochi giorni dall'EICMA, Yamaha svela la nuova super sportiva R1 MY 2012.

La superbike giapponese è stata rivista nell'estetica e nella sostanza, con il fine di ottimizzare prestazioni, comfort e sicurezza.

Motore e dintorni

L'ultima generazione della R1 ha visto l'introduzione di interessanti modifiche al motore da 998 cc 4 cilindri.

È stata ottimizzata l'erogazione (soprattutto ai medi e bassi regimi) e migliorata la trazione grazie all'avanzato sistema TCS (Traction Control System).

Tanto divertimento, dunque, ma in completa sicurezza: difatti anche la centralina è stata ritoccata per offrire mappature di guida che meglio si adattino alle diverse condizioni dell'asfalto.

Estetica

Dal punto di vista estetico cambia il cupolino, più aggressivo e aerodinamico: incorpora luci di posizione a led nell'angolo di ognuno dei due fari.

Nuova anche la piastra di sterzo (ispirata alla M1) e le pedane, che offrono un ottimo appoggio allo stivale.

Inoltre - per il mercato italiano - è disponibile il montaggio di terminali Akrapovic in carbonio. Il modello in serie limitata Yamaha YZF-R1 WGP 50th Anniversary avrà invece i terminali Akrapovic in titanio.

Altre info saranno svelate nel corso dell'EICMA, in programma tra pochi giorni a Milano.

Yamaha R1 MY 2012, la potenza sotto controllo

L'opinione dei lettori