• pubblicato il 19-11-2012

Le novità più importanti del Salone del Motociclo 2012

di Francesco Irace

Le italiane salgono in cattedra: bagno di folla per gli stand Ducati, Mv Agusta e Gruppo Piaggio

Si è chiusa ieri la 70esima edizione di Eicma 2012. Ed in attesa di conoscere i dati relativi al numero di visitatori che hanno affollato gli stand della Fiera di Milano, cerchiamo di fare un po' il punto della situazione.

Come sempre, la proposta è stata ricca e variegata. Tutti i marchi di moto e scooter, nessuno escluso ed ognuno per le proprie possibilità, hanno rinnovato la propria gamma presentando ai motociclisti (reali e potenziali) importanti novità.

Le italiane salgono in cattedra

Ad attirare maggiormente l'attenzione e la curiosità dei presenti, ci hanno pensato Ducati, Mv Agusta e Gruppo Piaggio; tre marchi italiani, per fortuna.

La Casa di Borgo Panigale, dopo aver rinnovato la Multistrada 1200, ha svelato la nuova Hypermotard di cui da mesi circolavano foto spia in rete. E non solo.

Alla motardona bolognese ha affiancato un modello touring chiamato Hyperstrada; realizzato per quelli che ritengono la multistrada un po' "troppo", sotto tutti i punti di vista. Infine ha modificato una Diavel trasformandola in "Diavel Strada" e ha presentato la versione R della 1199 Panigale.

Mv Agusta ha aggiornato la gamma Brutale e ha sorpreso tutti con la nuova Rivale: una naked vestita da supermotard, che ha letteralmente stregato gli appassionati del marchio e non solo.

Ha invece pensato al turismo Aprilia con la nuova Caponord 1200, enduro stradale da quasi 130 CV di potenza che entra prepotentemente nella categoria di mercato più apprezzata dagli italiani.

Strategia simile anche per Moto Guzzi che ha proposto la 1400 California nelle versioni Touring e Custom. Vespa, invece, ha puntato sullo stile svelando la nuova 946. Benelli ha tolto il velo alla nuova naked BN 600 e Bimota ha puntato su DB11 e DB12, rispettivamente una supersportiva e una sport-tourer.

Ma le altre non restano a guardare...

Ora spostiamoci leggermente più ad Est. Yamaha ha puntato sulla nuova sport-tourer FJR 1300, sulle personalizzazioni del TMAX e sul nuovo motore tre cilindri che andrà ad equipaggiare alcuni nuovi modelli di cui non si conoscono i dettagli.

Honda invece – forte del successo della NC700X, seconda moto più venduta nel 2012 – oltre alla nuova CB1000 ha proposto tre nuove 500 economiche e potenti quanto basta: la CB500F, la CBR500R e la CB500X; rispettivamente una naked, una sportiva e una tourer.

Kawasaki ha portato ad Eicma la nuova Ninja 636 e la Ninja 300, oltre alla naked per eccellenza Z800, che riceve il testimone dalla Z750. Suzuki, invece, punta sul nuovo Burgman 650 e sulla enduro stradale V-Strom 1000, che va ad affiancare la sorella più piccola V-Strom 650.

Tornando in Europa, non si può non menzionare la regina del mercato moto: BMW.

La Casa dell'Elica rinnova l'endurona R1200GS con il my 2013 e punta forte sulla supersportiva HP4, oltre che sui nuovi maxi-scooter. Husqvarna aggiorna la Nuda 900 e presenta il prototipo Baja.

KTM, invece, svela la nuova 1190 Adventure, la piccola 390 Duke e la nuova 1190 Super Duke R, oltre alla versione R della 690 Duke. Infine, puntando verso nord, scoviamo la nuova offerta Triumph: che aggiorna la Street Triple 675 e la supersportiva Daytona 675.

TUTTE LE FOTO DA EICMA 2012

Le novità più importanti del Salone del Motociclo 2012

L'opinione dei lettori