• pubblicato il 31-10-2013

Benelli a Eicma 2013: BN 302 e BN 600 GT

di Francesco Irace

Le novità del marchio pesarese al Salone del Motociclo

Benelli porta a Eicma 2013 due assolute novità nel panorama moto: la BN 600 GT, variante Gran Turismo della ultima naked nata a Pesaro, e la BN 302, pensata per i neofiti e non solo.

Benelli BN 302

Snella, leggera e maneggevole, BN 302 è la due ruote con cui prendere immediatamente confidenza. Nel misto è rapida e scattante. Nei saliscendi è agile e reattiva, comportandosi come una vera ‘grande’.

In città si trasforma invece in un ottimo alleato per combattere il traffico da metropoli, dove BN 302 è senza dubbio capace di contraddistinguersi dalle dirette concorrenti. È spinta due cilindri in linea 4 tempi, alimentato ad iniezione elettronica, con distribuzione a doppio albero a camme in testa e quattro valvole, da 37 CV (27kW) a 11500 giri/min e 27Nm (2,75 kgm) a 9000 giri.

Il telaio è il classico traliccio in tubi d’acciaio, che insieme alle dimensioni contenute del veicolo, garantiscono la massima maneggevolezza. Le sospensioni sono affidate ad una forcella idraulica upside-down con steli da 41 millimetri di diametro all’anteriore e da un forcellone oscillante in acciaio, con ammortizzatore regalabile nel precarico molla al posteriore.

Impianto frenante prevede davanti un doppio disco di 260 millimetri di diametro, dietro invece un disco da 240 millimetri di diametro. I cerchi da 17” in lega di alluminio montano pneumatici 120/70 all’anteriore e 160/60 al posteriore.

Interessante anche la capacità di serbatoio per una moto di questo genere, con ben 16 litri di capienza. BN302 è proposta nella colorazione arancione e bianca e sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2014.

BN 600 GT

Lo scorso anno al Salone del Motociclo debuttò la BN 600. Un anno dopo, nello stesso luogo, Benelli toglierà i veli alla BN 600 GT, una sportiva turistica.

All’interno di BN 600 GT batte un cuore da quattro cilindri in linea, a quattro tempi, raffreddato a liquido da 82 CV (60 kW) a 11000 giri/min e coppia massima a 55 Nm a 8000 giri, già visto sulla BN600R. A contraddistinguerla dalle altre naked di serie è senz’altro il telaio scomponibile.

All’anteriore di BN 600 GT si trova il classico traliccio in tubi d’acciaio, dietro invece è una fusione di alluminio, per alleggerire il telaio nella zona posteriore. Tutto questo garantisce al pilota una guida fluida e piacevole, soprattutto sul misto.

Le sospensioni sono affidate ad una forcella upside-down con steli da 50 millimetri all’anteriore ed al posteriore ad un forcellone oscillante in lega di alluminio con ammortizzatore regolabile nell’idraulica in estensione e precarico molla.

All'anteriore troviamo un doppio disco flottante da 320 mm di diametro e pinze radiali a quattro pistoncini, mentre al posteriore un disco da 260mm di diametro, con pinza a due pistoncini.

I cerchi da 17” in lega di alluminio montano pneumatici 120/70 e 180/70. Il peso a secco è di 223kg. Determinante la capienza del serbatoio, che con 27 litri di capacità, permette al pilota di BN 600 GT di percorrere anche lunghi viaggi in tutta tranquillità.

BN 600 GT è proposta nelle colorazioni bianco e nero e sarà disponibile a partire dalla seconda metà del 2014.

Lo stand a Eicma 2013

Al Salone del motociclo Benelli riproporrà anche la rinnovata BN600R (con forcella Marzocchi upside-down da 50mm). Spazio anche a tutta la gamma TNT, con TNT 899 e TNT R, e alla gamma TRE-K, con TRE 1130 K e TRE 1130 K Amazonas.

Non mancherà il parco scooter, con Pepe in prima fila, affiancato dal 49X, X125 e X150, Macis 125 e 150, Caffènero e Zenzero 350. Un'area considerevole sarà dedicata infine alla folta gamma di e-bike

Benelli a Eicma 2013: BN 302 e BN 600 GT

L'opinione dei lettori