• pubblicato il 16-10-2013

BMW R nineT, la nuova roadster bavarese

di Francesco Irace

Per festeggiare i “90 anni BMW Motorrad”

In occasione dell'anniversario “90 anni BMW Motorrad”, la Casa bavarese presenta la nuova BMW R nineT.

L'aspetto è quello di una Roadster classica, caratterizzata da un design semplice ma dalla grande personalità.

Design, la cura del dettaglio

Gli ingegneri BMW hanno curato la R nineT nel minimo dettaglio garantendo tuttavia un'ampia possibilità di personalizzazione.

Il serbatoio in alluminio dalla capacità di 18 litri ha i fianchetti spazzolati accuratamente a mano e successivamente trattati con un rivestimento dedicato. Il coperchio in alluminio con la scritta nineT incisa, applicato a destra sopra il condotto di aspirazione, è un altro esempio del carattere della nineT.

Le superfici di numerosi componenti in alluminio fucinato, come per esempio il trapezio superiore o il fissaggio del manubrio con la scritta BMW Motorrad, sono state sottoposte a sabbiatura con perle di vetro e successivamente anodizzate al naturale.

I modelli storici dei 90 anni di BMW Motorrad si riflettono anche nel faro circolare con l’emblema BMW applicato centralmente sul coperchio della lampadina.

Il concetto di moto Roadster classica/sportiva si riflette nell’impianto di scarico spostato a sinistra con due terminali di scarico sovrapposti. La nineT ottiene un look particolarmente tecnico grazie all’impianto Akrapović in titanio.

Attraverso un tubo di collegamento corto oppure lungo, il terminale di scarico può venire montato basso oppure alto, così da cambiare radicalmente l’immagine e il carattere della nineT.

Infine la scatola del differenziale posteriore ha tre punti di attacco per fissare per esempio il portatarga e montare lateralmente la targa oppure il dispositivo d’illuminazione.

Inoltre, la configurazione del monobraccio della nineT consente di sostituire la ruota di serie da 17 pollici e larga 5,5 pollici con un esemplare largo 6 pollici e di eseguire l’omologazione separata della moto.

Il propulsore è il classico motore Boxer

Analogamente alla prima motocicletta BMW del 1923, la leggendaria BMW R 32, la nuova BMW R nineT punta sul classico e brioso motore Boxer come propulsore.

Nella nineT è stato montato il Boxer dalla cilindrata di 1170 cm3 con raffreddamento aria/olio. Il motore eroga 81 kW (110 CV) a 7750 g/min e sviluppa una coppia massima di 119 Nm a 6000 g/min.

Monoposto e biposto

Il telaio in acciaio a doppia trave sviluppato appositamente per la nineT integra il motore Boxer come elemento portante. La costruzione di base del telaio è composta sempre da una sezione anteriore del telaio con cannotto sterzo integrato e da una sezione posteriore con supporto del braccio.

Il telaio del passeggero è smontabile e consente di guidare la nineT come moto per due oppure, per un’immagine assolutamente autentica, da soli. Completata da un coprisella offerto come accessorio originale, la nineT emana il fascino di una moto monoposto, ispirandosi ai primi “Café Racer”.

Sospensioni da supersportiva

Nella BMW R nineT il classico Telelever dei modelli BMW Motorrad con motore Boxer è stato sostituito da una forcella telescopica a steli rovesciati ripresa dalla supersportiva S 1000 RR.

Il risultato è uno stile classico combinato con una tecnica altamente sofisticata. La sospensione posteriore è realizzata come braccio Paralever con monoammortizzatore centrale.

Completano il quadro pinze freno monoblocco a 4 pistoncini (con ABS) montate radialmente su dischi freno dal diametro di 320 millimetri.

BMW R nineT, la nuova roadster bavarese

L'opinione dei lettori