• pubblicato il 16-10-2014

Kawasaki Vulcan S, il debutto a Eicma 2014

di Francesco Irace

La nuova Cruiser della Casa giapponese equipaggiata con il collaudato bicilindrico da 649cc

Kawasaki sarà a Eicma 2014 con tantissime novità. Dopo aver anticipato una supersportiva da 300 CV (versione stradale da 240) e il restyling di Versys 1000 e Versys 650, la Casa giapponese svela la Vulcan S, una custom di media cilindrata.

Bicilindrico da 649cc

Si tratta di un modello completamente inedito, già svelata negli USA, spinto dal collaudatissimo bicilindrico parallelo da 649cc che già equipaggia la Versys 650 e l’ER-6n/f rivisto e perfezionato per impersonare al meglio il suo nuovo ruolo.

Per quanto riguarda l'impianto frenante – dotato di ABS –, la Kawasaki Vulcan S sarà equipaggiata con disco anteriore da 300mm con pinza a doppio pistoncino e disco posteriore da 250mm con pinza a singolo pistoncino.

Sospensioni e telaio

Il mono posteriore asimmetrico completa lo styling della moto mentre l'adozione di un sistema di leveraggi permette una corsa più lunga per un maggiore comfort di guida.

Per venire incontro alle esigenze di ogni pilota, la sospensione posteriore può essere regolata nel precarico in 7 posizioni differenti. Facilità di guida e maneggevolezza sono garantite dalla forcella anteriore telescopica.

Il telaio snello aiuta a toccare a terra con i piedi mentre la sella imbottita e comoda offre un ottimo supporto per la schiena. Il passo lungo, il baricentro basso e la centralizzazione delle masse offrono un’elevata stabilità ed una facile manovrabilità.

Manubrio e pedane regolabili

Una novità molto interessante è la possibilità di regolare manubrio e pedane in 3 posizioni differenti in modo da consentire al pilota di trovare la migliore posizione di guida. Inoltre anche le leve del freno e della frizione sono regolabili per adattarsi a diverse impugnature e limitare lo sforzo.

Kawasaki Vulcan S, il debutto a Eicma 2014

L'opinione dei lettori