• pubblicato il 17-11-2015

Yamaha a EICMA 2015: XSR 900, MT-10 e MT-03 in primo piano

Tante novità per il marchio dei tre diapason

A EICMA 2015 Yamaha ha puntato su uno stand ricco di novità. Le principali? La XSR 900, la MT-10 e la MT-03.

Yamaha XSR 900

La XSR 900 mostrata a EICMA 2015 è il secondo capitolo della filosofia Faster Sons che rende omaggio al passato Yamaha. La vedremo nelle concessionarie a febbraio 2016.

Tra gli elementi estetici più importanti segnaliamo la sella a due livelli con impunture a vista e il serbatoio da 14 litri con cover in alluminio che dialoga con gli altri elementi caratterizzati dallo stesso materiale, come il supporto del parafango anteriore, il parafango posteriore, i fianchetti e l’attacco del faro anteriore. Lo scarico nero opaco contrasta con il terminale in alluminio spazzolato della marmitta.

Il motore della Yamaha XSR 900 vista a EICMA 2015 è un tre cilindri in linea Crossplane da 850 cc. Completano l’opera la frizione antisaltellamento, l’ABS di serie e il TCS: quest’ultimo è regolabile in tre diversi livelli a seconda delle condizioni stradali in cui ci si trova.

La forcella rovesciata con steli da 41 mm e l’ammortizzatore posteriore Monocross con leveraggi sono gli stessi della MT-09 (ma con tarature specifiche). La forcella è regolabile nell’idraulica in estensione e l’ammortizzatore è regolabile nel precarico molla.

Yamaha MT-10

La Yamaha MT-10 - che arriverà a maggio 2016 - monta un motore Crossplane a 4 cilindri in linea derivato da quello della YZF-R1 che presenta alcune modifiche tecniche: sistemi di aspirazione, di scarico e di alimentazione ridisegnati e albero motore ottimizzato.

Yamaha D-MODE permette a chi guida di scegliere fra tre diverse mappature del motore: la chiave del suo funzionamento è l’acceleratore a controllo elettronico YCC-T. La modalità Standard eroga potenza in modo lineare su tutta la scala di giri del motore, la modalità A imprime un carattere più sportivo e aggressivo fin dalle basse velocità mentre la B fornisce una risposta più dolce per l’impiego in situazioni in cui è indicato un uso più delicato dell’acceleratore.

La Yamaha MT-10 presentata a EICMA 2015 è dotato di un sistema di controllo di trazione a tre modalità che può essere disattivato a seconda delle preferenze. Il livello 1 è quello con il più basso grado di intervento del TCS è progettato per una guida sportiva, il livello 2 è adatto per la normale guida su strada mentre il livello 3 è da utilizzare in caso di fondo stradale bagnato o sdrucciolevole.

La frizione antisaltellamento è simile a quella della YZF-R1: il meccanismo a camma inclinata aumenta la forza delle molle della frizione e, di conseguenza, consente l’uso di molle di rigidezza inferiore. Le sospensioni sono state sviluppate partendo dalla YZF-R1 di nuova generazione: all’anteriore monta la forcella KYB a cartuccia a steli rovesciati di 43 mm e 120 mm di corsa e il forcellone extra-lungo in alluminio ad alta tecnologia aziona un ammortizzatore posteriore KYB attraverso la sospensione Monocross di tipo bottom link.

Yamaha MT-03

La famiglia MT Yamaha si allarga a EICMA 2015 con la MT-03: una piccola bicilindrica progettata in previsione di un utilizzo quotidiano all’interno di un ambiente urbano.

La disposizione della sella su due livelli prevede che il sedile del pilota sia alto 780 mm, in modo da regalare la sensazione di essere seduti “dentro” e non “sopra” la moto e consente di poggiare entrambi i piedi a terra durante le fasi di stop&go.

Il motore della Yamaha MT-03 - che sarà in vendita da febbraio 2016 - è sviluppato sul modello della YZF-R3 così come il telaio.

Yamaha MWT-9

Yamaha MWT-9 è un prototipo di moto a tre ruote che punta a creare una nuova categoria di centauri: motore a tre cilindri preso in prestito dalla MT-09 e sospensione anteriore con steli forcella doppi e separati per ogni ruota.

Yamaha T-Max Lux Max

Lo Yamaha T-Max Lux Max si distingue dalle versioni meno esclusive per il colore Nimbus Grey, per la sella di design e per le pedane in alluminio.

Yamaha X-Max Iron Max

Grazie alla nuova versione speciale Iron Max mostrata a EICMA 2015 lo Yamaha X-Max diventa ancora più raffinato: vernice Liquid Darkness, sella con poggiaschiena di serie, finiture in pelle nel retroscudo e pedane del passeggero in alluminio.

Da non sottovalutare, inoltre, le luci di posizione a LED e - in abbinamento ai motori 125 e 250 - la retroilluminazione bianca della strumentazione.

Yamaha YZF-R1 2016

La Yamaha YZF-R1 2016 non è cambiata molto rispetto a prima (nuovi colori e cerchi in tinta con il serbatoio o con altri elementi) ma è stata comunque una delle moto più ammirate a EICMA 2015. La versione sportiva M continua ad essere prodotta e si aggiungerà la variante 60th Anniversary: un’edizione limitata con scarico slip-on Akrapovic contraddistinta da una livrea giallo-nera che omaggia il passato sportivo della Casa giapponese.

Yamaha WR 450 F 2016

In occasione del Model Year 2016 la Yamaha WR 450 F si presenta con una serie di cambiamenti importanti: testa rovesciata, cilindro inclinato all’indietro, nuovo motorino di avviamento che si afianca al tradizionale pedale, cambio inedito con cinque rapporti lunghi e risposta del motore regolabile grazie al dispositivo Yamaha Power Tuner (optional).

 

Il mondo Yamaha

01/02/2015   Yamaha TMAX 2015
29/10/2015   Yamaha MWT-9
Yamaha a EICMA 2015: XSR 900, MT-10 e MT-03 in primo piano

L'opinione dei lettori