EICMA 2013

Yamaha XV950 e XV950R, le nuove custom della famiglia Sport Classic

di Francesco Irace -

La Casa dei tre diapason presenta le nuove Yamaha XV950 ed XV950R, due custom che aprono un nuovo capitolo nella storia delle Sport Classic Yamaha.

XV950 e XV950R rappresentano una nuova direzione per Yamaha, che in questa occasione ha guardato al passato come fonte d’ispirazione per una nuova gamma di moto in stile giapponese neoretrò, riuscendo a produrre moto senza tempo che sono la sintesi del piacere e della libertà offerte dalle due ruote.

Classico look custom old style

Partendo da un classico look custom old style, snello e minimalista, le XV950 di ultima generazione sono state pensate per creare un look unico e contemporaneo.

Il faro anteriore rotondo, il faro posteriore anch’esso rotondo nel quale spiccano incastonati come brillanti dei potentissimi LED, le parti in acciaio e i parafanghi minimali ne enfatizzano il look custom.

Il serbatoio a goccia da 12 litri e il tachimetro circolare LCD introducono altri elementi visivi neoretrò, facendo di XV950 una moto dalla personalità unica.

Bicilindrico a V da 80 Nm di coppia

Il bicilindrico a V di 60° eroga 80 Nm di coppia a 3.000 g/min grazie al layout con 4 valvole per cilindro SOHC con una compatta camera di combustione. Per ottenere un design più compatto dei modelli XVS, Yamaha ha completamente rivisto l’aspirazione ed il filtro dell’aria.

Per ottimizzare i risultati ottenuti con la nuova aspirazione, sui nuovi modelli XV950 sono stati adottati anche nuovi diagrammi per l’iniezione elettronica, che permettono di ottenere un’accelerazione bruciante, una guida fluida e un notevole contenimento dei consumi.

Ciclistica e freni: sulla R c’è l’ABS di serie

Le due Yamaha XV950 presentano un telaio a doppia culla in acciaio. La sua struttura è monoblocco, senza telaietto separato, e il bicilindrico a V è parte integrante del telaio ed è montato con un sistema rigido che permette al motore di trasmettere le sue pulsazioni al pilota.

L’interasse di 1.570 mm rende la guida agile e leggera, per la massima maneggevolezza in città e un comportamento neutro e stabile nella guida in autostrada.

La forcella con steli da 41 mm è perfettamente integrati nel look, così come il doppio ammortizzatore posteriore, che è stato messo a punto per offrire un’escursione morbida nella prima fase, con un irrigidimento progressivo.

XV950R migliora ancora l’azione ammortizzante, grazie alla possibilità di regolazione in compressione offerta dal doppio ammortizzatore con serbatoio separato.

XV950 monta dischi flottanti a margherita, del diametro di 298 mm. I dischi a margherita offrono un miglior controllo in frenata e rendono il disco più resistente alla distorsione dovuta al calore grazie alla migliore dissipazione del calore dovuto al profilo a margherita.

Per XV950 l’ABS è disponibile in opzione, mentre sulla più “ricca” XV950R è un equipaggiamento di serie.

Yamaha XV950 e XV950R saranno disponibili a partire da settembre nelle seguenti colorazioni: Competition White / Midnight Black per XV950 e Matt Grey con grafiche sul serbatoio / Camo Green con grafiche sul serbatoio per XV950R

Anche VMAX e XJR1300 nella famiglia Sport Classic

Grazie alla loro storia, alle linee senza tempo ed alla capacità di emozionare non solo da ferme, a completare la neonata famiglia “Sport Classic” firmata Yamaha entrano di diritto a far parte anche due icone quattro cilindri che hanno fatto la storia dei tre diapason: la mostruosa “muscle bike” Yamaha VMAX (prima moto di serie ad avere toccato la soglia dei 200 CV di potenza) e la maxi naked Yamaha XJR 1300, che unisce ad un design dal gusto retrò caratteristiche di guida sorprendenti. Yamaha VMAX è disponibile nella tinta Power Black a partire da 22.290 € f.c..

Yamaha XJR 1300 è invece disponibile nei colori Yamaha Black e Metallic Silver a partire da 8.990 € f.c..