EICMA 2017

Ohvale GP-0, la piccola moto dei campioni di oggi e di domani: le novità 2018

La utilizzano i bambini che sognano di diventare Marc Marquez e lo stesso Marc Marquez per tenersi allenato

di Francesco Irace -

Basta sfogliare con attenzione i profili social dei piloti impegnati in MotoGP e in Superbike (da Marc Marquez a Chaz Davies, passando per Melandri, Petrucci e i ragazzi della VR Academy) per rendersi conto che Ohvale è ormai un “virus” che sta contagiando molti motociclisti: dai bambini (a partire dai 10 anni) che iniziano a muovere i primi passi tra i cordoli fino ai campioni che la domenica ci emozionano con le loro bagarre nei circuiti più belli del mondo, passando per i tanti amatori che cercano un modo accessibile per divertirsi in pista. Se qualcuno non sapesse di cosa stiamo parlando, Ohvale GP-0 rappresenta “un nuovo concetto di moto, che garantisce il divertimento e il feedback di una vera moto – non è un caso che i piloti la usino per allenarsi – rivelandosi al tempo stesso “compatta”, facile (anche da trasportare) e dai costi molto contenuti”.

Valerio Da Lio: “Permette a chiunque di poter correre, allenarsi e divertirsi”

Per farla facile, possiamo considerarla una via di mezzo tra una mini-moto e una supersportiva. È nata da un’idea di Valerio Da Lio, che ha sfruttato al meglio la sua grande esperienza nel mondo motociclistico. “È un progetto che continua a crescere e che coinvolge un pubblico vasto, dai piloti professionisti ai ragazzini che coltivano questa passione. L’Ohvale è già pronta per le corse, non necessita di niente. Non bisogna essere dei meccanici, insomma, per utilizzarla. È gratificante ed emozionante per me vedere papà che mi ringraziano perché diversamente non avrebbero potuto far correre i propri figli. E poi Ohvale piace anche ai grandi, perché si guida come una moto vera”, ci ha detto Valerio Da Lio in occasione di Eicma 2017.

Le gare

È un progetto che cresce, dunque. Dopo due anni di Trofeo, dal 2017 Ohvale è Campionato Italiano FMI all’interno del CIV Junior con 3 categorie (110 4S – 160 4S e 190 powered by Daytona) e oltre 35 piloti provenienti dall’Italia e dall’estero. A livello regionale i campionati CNV MotoAsi e Torm hanno riscosso molto successo e tutto questo fa solo ben sperare in vista del 2018, dove si prevede un programma ancora meglio strutturato (ci sarà anche una categoria destinata alle donne). Il prossimo anno Ohvale sarà presente in Spagna, Olanda, Inghilterra, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Francia, Israele, Peru e Messico.

La gamma Ohvale GP-0 e le novità per il 2018 (e i prezzi)

La gamma si compone di GP-0 110 automatica o a quattro marce, GP-0 160 a quattro marce e 190 Daytona a quattro marce. I prezzi variano dai 3.850 euro della GP-0 110 A automatica ai 5.300 euro della Daytona 190cc, con la 160cc proposta a 4.150 euro. Per il 2018 è proprio la più performante Daytona a ricevere una serie di aggiornamenti (quasi tutti) disponibili anche per chi è già possessore del model year precedente e per chi invece possiede le più piccole 110 o 160. Le novità riguardano: miglioramento del motore in termini di affidabilità, nuovo disco flottante da 190 mm all’anteriore, nuove pastiglie freno SBS, meno vibrazioni, catena Regina serie oro, tendicatena racing, motore con nuova inclinazione e nuove grafiche.

Ohvale GP-0, la piccola moto dei campioni di oggi e di domani