• pubblicato il 03-11-2016

Triumph Bonneville Bobber: debutto italiano a EICMA 2016

di Junio Gulinelli

Stile minimalista, presenza possente e sviluppo ingegneristico da autentica bobber

Svelata a Londra qualche settimana fa, la nuova Triumph Bonneville Bobber farà i suo debutto italiano in questi giorni all'EICMA 2016 di Milano.

Più vintage che mai

Basata sulla T120 sfoggia un look vintage puro, ispirato alle bobber originali degli Anni '40 e '50. A caratterizzarne lo stile troviamo elementi classici come il vano batteria originale con fascia in acciaio inossidabile, gli specchietti per l’estremità del manubrio, il loop posteriore per il parafango, i doppi corpi farfallati, le leve larghe regolabili, i tradizionali soffietti in gomma, il mozzo posteriore ispirato ai freni a tamburo, il nuovo pannello laterale e i copri pignone con coperchio di ispezione removibile.

Sopra le righe anche le esclusive finiture come i fregi motore 1200HT in tonalità Bronze e il logo triangolare Triumph, coprimotore spazzolati, tappo del serbatoio con serratura e logo e riser per manubrio Silver Satin e Graphite. Quattro saranno le colorazioni a disposizione per la nuova Triumph Bonneville Bobber: Ironstone con finitura opaca, Morello Red, Competition Green e Frozen Silver,Jet Black.

Scarico inedito

A spingerla ci pensa il noto bicilindrico 1.200 cc a raffreddamento misto abbinato però ad un nuovo scarico, nuovo anche il radiatore dal design più essenziale. La Bonneville Bobber, inoltre, sarà ben dotata anche sotto il profilo dell'elettronica conil traction control disinseribile, ABS e due riding mode: Road e Rain.

Triumph Bonneville Bobber: debutto italiano a EICMA 2016

L'opinione dei lettori