• pubblicato il 26-08-2013

Opel Insignia OPC, il restyling al Salone di Francoforte 2013

La sportiva del marchio tedesco si rinnova 

Al prossimo Salone di Francoforte 2013 Opel, tra le altre novità, svelerà la nuova Insignia OPC.

Con 239 kW/325 cv e 435 Nm di coppia massima, è il modello del marchio tedesco dalle prestazioni più elevate.

Nuovo design dentro e fuori

La nuova Insignia OPC è stata ridisegnata. Anteriore e posteriore sono stati rivisti, con i tipici elementi stilistici OPC come i classici denti a sciabola all’anteriore e gli scarichi integrati nel posteriore, a sottolinearne la potenza e a richiamare immagini di giri a tutta velocità sul circuito del Nürburgring. L’affascinante carrozzeria racchiude tecnologie all’avanguardia.

Ottimizzato il telaio e il sistema di sospensioni regolabili

Il telaio OPC è stato ulteriormente ottimizzato, con particolare attenzione all’asse posteriore. Il livello di rumori e vibrazioni è migliorato grazie alle numerose nuove regolazioni.

Il nuovo software dell’ESP consente di impostare le caratteristiche dinamiche della vettura in modo ancora più preciso, soprattutto in risposta alle situazioni di sottosterzo.

Il nuovo software degli ammortizzatori regolabili del telaio FlexRide assicura un’ottima tenuta di strada. Questa programmazione, specifica per la OPC, migliora la dinamica di guida, consentendo una risposta più rapida e precisa alle diverse manovre e condizioni del fondo stradale.

Prestazioni da vera sportiva

Abbinata al cambio manuale a sei rapporti e alla trazione integrale, Insignia OPC passa da zero a 100 km/h in 6,0 secondi (Sports Tourer: 6,3 secondi) e raggiunge una velocità massima di 250 km/h (limitata elettronicamente).

In situazioni di piena libertà, la OPC con cambio manuale arriva a una velocità massima di 270 km/h (Sports Tourer: 265 km/h).

I freni Brembo ad alte prestazioni assicurano una rapida decelerazione con la massima stabilità, anche in caso di utilizzo ripetuto e intenso. Inoltre, Insignia OPC vanta la trazione 4x4 a controllo elettronico.

Il sistema consta di una frizione di alta qualità, che opera sulla base dei principi Haldex, e di un differenziale elettronico autobloccante che garantisce un’ottima trazione.

Abitacolo racing

All'interno della vettura troviamo sedili Recaro, disponibili a richiesta anche in pelle con funzione memory, pomello del cambio OPC e cruscotto e consolle centrale completamente rinnovati creano un’atmosfera premium.

Oltre alle informazioni fondamentali, sul cruscotto da 8 pollici a richiesta è possibile vedere dettagli specifici come la pressione e la temperatura dell’olio, la tensione della batteria, la posizione dell’acceleratore, la forza frenante e l’intensità dell’accelerazione laterale.

Nei modelli con cambio automatico, il nuovo volante ad alte prestazioni (riscaldato a richiesta) è dotato di levette, per consentire a chi guida di eseguire cambi manuali estremamente rapidi, anche in modalità automatica.

Se le leve del cambio non vengono utilizzate per almeno 12 secondi, la vettura prosegue normalmente in modalità automatica.

Opel Insignia OPC, il restyling al Salone di Francoforte 2013

L'opinione dei lettori