Francoforte 2017

Jaguar E-Pace: la prima SUV compatta del Giaguaro

Svelate le prime fotografie e informazioni ufficiali della nuova SUV del Giaguaro

Ieri sera Jaguar ha svelato le prime immagini e informazioni ufficiali della nuova E-Pace, sorella minore della F-Pace. La produzione inizierà a fine anno, mentre le prime unità saranno consegnate a inizio 2018.

Dimensioni

Si tratta del primo SUV di dimensioni compatte della marca d’Oltremanica e, con i suoi 4,39 metri di lunghezza, arriverà sul mercato come concorrente diretta, tra le altre, delle BMW Serie1 e Range Rover Evoque.

Esteticamente trasmette una sensazione di sportività grazie alle linee della carrozzeria con i passaruota ben marcati e i paraurti anteriore e posteriore affilati, in stile Jaguar. La nuova Jaguar E-Pace vanta un bagagliaio con capacità variabile tra i 577 e i 1.234 litri e un passo di 2,68 metri, sarebbe a dire 19 cm in meno rispetto alla sorella maggiore F-Pace.

Anteprime

Jaguar E-Pace, testata in tutte le salse in attesa del debutto

Il SUV ad alte prestazioni sarà svelato in diretta Facebook e Youtube il 13 luglio alle 21.00

Il design

Anche il design dell’abitacolo della nuova E-Pace ricorda le sorelle di gamma. La plancia orientata al guidatore è dominata dal grande schermo touch del sistema multimediale Touch Pro che formerà parte della dotazione di serie. Ma la sport utility compatta inglese potrà avere in dotazione anche l’head-up display, il rilevatore di ostacoli e pedoni sulla carreggiata (con frenata automatica d’emergenza) e la nota Activity Key, un bracciale che permette di lasciare la chiave all’interno dell’auto.

In totale la Jaguar E-Pace arriverà con tre allestimenti differenti – S, SE e HSE – ai quali andrà aggiunta una quarta versione che corrisponderà alla tradizionale versione di lancio che come di consueto riceverà il nome di First Edition e che sfoggerà dettagli esclusivi.

Le motorizzazioni

E per finire la gamma motori della Jaguar E-Pace sarà composta da una famiglia di 4 cilindri benzina e diesel. I propulsori a gasolio verranno proposti con potenze di 150, 180 o 240 CV mentre i benzina saranno da 249 o 300 CV. Queste unità potranno essere abbinate alla trasmissione manuale o all’automatica a nove rapporti con possibilità di scegliere tra la trazione anteriore o integrale.