• pubblicato il 15-02-2013

Alfa Romeo e IED: momenti di... Gloria

di Paolo Gavazzi

Verrà esposta al prossimo Salone di Ginevra: ha le carte in regola per un futuro di produzione?

Chissà se vedrà mai le vetrine delle concessionarie Alfa Romeo il raffinato prototipo Gloria realizzato dai ragazzi dello IED...

È il frutto della collaborazione dei venti studenti che hanno partecipato al Master in Transportation Design (presso l’Istituto Europeo di Design) e il Centro Stile Fiat.

Il tema, sviluppato in modo impeccabile, era "immaginare una berlina Alfa Romeo da comunicare al mercato americano ed a quello asiatico".

«Quale marchio migliore di Alfa Romeo per insegnare ai nostri studenti in che modo le forme e i volumi possono trasmettere emozioni forti, alimentando il desiderio di disegnare un'auto?» dice César Mendoza, Direttore dello IED Torino.

Oltreoceano piacciono così

Per i mercati asiatici e americani è ancora importante l’idea di berlina, un veicolo rappresentativo che nelle sue dimensioni generose (è lunga 4700 mm, larga 1920 mm, alta 1320 mm e con un passo di 2900 mm) trasmette tutta la sua immagine.

L’inconfondibile impronta sportiva del marchio viene trasmessa dalla linea elegante ma grintosa, filante. Oltre all’immancabile scudo, vi sono vari richiami allo stile del passato, come le strisce di pelle anteriori che ricordano le cinghie di cuoio per i bauli delle vetture storiche del marchio Alfa.

Non solo: per la vettura è già ipotizzabile un motore: un V6 o V8 biturbo.

A Ginevra verranno scelti i dettagli definitivi

Gloria, che sarà esposta nello stand IED al prossimo Salone di Ginevra, sarà anche oggetto di un “gioco “ di interazione: il concept sarà riprodotto su iPad in un'ambientazione virtuale, dove sarà possibile scegliere fra vari modelli di cerchi in lega che verranno realizzati dalla OZ (misura 20”!) e cinque colori di carrozzeria.

Alfa Romeo e IED: momenti di... Gloria

L'opinione dei lettori