• pubblicato il 18-02-2013

Citroën: al Salone di Ginevra 2013 la C3 Hybrid Air

La prima ibrida ad aria compressa del Gruppo PSA. Probabilmente in commercio dal 2016.

Il Gruppo PSA Peugeot Citroën sembra aver fatto un passo in avanti nello sviluppo di un propulsore alternativo. Equipaggiata con una meccanica ibrida a benzina e aria compressa, Citroën presenterà al prossimo Salone di Ginevra 2013 la C3 VTi da 82 CV. Questo prototipo si candida ad essere la prima auto in produzione, probabilmente nel 2016, che adotterà il sistema Hybrid Air.

Consumi ed emissioni: giù del 45%

In collaborazione con aziende del calibro di Bosch e Faurecia, che hanno partecipato allos viluppo della parte idraulico-pneumatica della C3 Hybrid Air, la Casa francese promette guadagni in termini di consumi ed emissioni pari al 45% in meno.

Precisamente la Citroën C3 Hybrid Air riuscirebbe a percorrere fino a 100 km con soli 2,9 litri di benzina con emissioni di appena 69g/km di CO2. Questi dati equivalgono esattamente ad un terzo in meno rispetto al modello a benzina.

Una tecnologia accessibile e dai bassi costi

Tra l'altro a questo risparmio vanno aggiunti anche i bassi costi di mantenimento e produzione di questa tecnologia che dovrebbe, dunque, essere economicamente accessibile una volta arrivata in produzione, proponendosi come valida alternativa ai sistemi elettrici.

Il sistema Hybrid Air del Gruppo PSA combina un motore a benzina con un motore idraulico alimentato da aria compressa immagazzinata in due appositi serbatoi e un cambio automatico, il tutto, naturalmente, senza l'ingombro e i costi delle batterie.

Il sistema di gestione intelligente, poi, permette di scegliere tra tre modalità di guida. Solo ad aria compressa (zero emissioni), solo a benzina o in maniera combinata – anche con sistema di recupero dell'energia in frenata e decelerazione.

Citroën: al Salone di Ginevra 2013 la C3 Hybrid Air

L'opinione dei lettori