• pubblicato il 21-02-2013

Volkswagen XL1: al Salone di Ginevra 2013 l'auto che consuma meno al mondo.

di Junio Gulinelli

Prodotta in serie limitata, sarà l'auto che consuma meno al mondo. È una  coupé ibrida (diesel) a due posti tutta in carbonio, pesa 795 kg e fa  100 km con 0,9 litri.

Due anni fa, in occasione del Qatar Motor Show, Volkswagen aveva presentato un prototipo di auto ibrida capace di percorrere 100 km con poco meno di un litro di carburante.

Tra poche settimane vedremo di nuovo la Volkswagen XL1, così si chiama, al Salone di Ginevra 2013. Alla kermesse elvetica debutterà, però, la versione che verrà prodotta in serie limitata. Dunque è ufficiale, la XL1 passa da prototipo ad auto di serie.

Sarà prodotta ad Osnabrück, il vecchio stabilimento Karmann, gli stessi impianti dove vengono montate la Golf Cabrio e la nuova Porsche Boxter.

Monoscocca in carbonio, peso ultra leggero

Le procedure di produzione della Volkswagen XL1, però, saranno tutte nuove, visto che la fibra di carbonio (RTM, modellata attraverso la resina) è il materiale principale con cui sarà costruita. I pannelli esteriori della carrozzeria pesano 1/5 di quanto peserebbero se costruiti in acciaio.

Il peso totale, sembrerebbe essere tale e quale a quello del prototipo di due anni fa: 795 Kg. Tutto sulla XL1 è speciale, persino la verniciatura, che con un trattamento specifico per le superfici in carbonio sembrerebbe ridurre ulteriormente il peso rispetto alla tradizionale pellicola di vernice.

Aerodinamica radicale per consumi iraggiungibili

Il dato preciso riguardante i consumi della Volkswagen XL1 rilasciato dalla Casa è di 0,9l/100 km. Ma rispetto alla concept car del 2011, in questi due anni si sono fatti anche passi avanti sotto diversi aspetti.

Il Portabagagli, ad esempio, ha ampliato la propria capacità di carico, raggiungendo i 120 litri. L'autonomia elettrica è cresciuta fino a 50 km (prima erano 35), facendola così diventare, volendo, anche una elettrica urbana a tutti gli effetti. Le emissioni di CO2, poi, si fermano ad appena 24g/km. Nel complesso, tra propulsione elettrica e ibrida, l'autonomia totale della XL1 raggiunge i 500 km.

L'impostazione è quella di una coupé due posti, dotata di tecnologia ibrida plug-in composta da un motore termico Diesel TDI da due cilindri, e 0,8 litri di cilindrata (praticamente mezzo 1.6 TDI utilizzato sulla maggior parte dei modelli del gruppo VW) e da un motore elettrico.

Per coprire lo scatto da 0 a 100 km/h la Volkswagen XL1 ci mette 12,9 secondi (il prototipo ce ne impiegava 11,9), la velocità massima è stata autolimitata a 160 km/h, anche se con i 48 CV del motore TDI più i 27 CV del motore elettrico potrebbe raggiungere anche velocità più elevate (considerato il peso).

Va tenuto presente, parlando di potenza, che grazie alla resistenza aerodinamica che vanta un coefficiente record di 0,19 (è alta solo 115 cm), per procedere ad un'andatura di 100 km/h le bastano 8,4 CV di potenza.

... porte speciali

Le porte, che inizialmente si pensava non potessero essere realizzate in carbonio per i costi, sono invece uno dei veri gioielli della XL1. Si aprono verso l'alto, come su una super car, e montano un dispositivo esplosivo per liberarle in caso di ribaltamento. La maggior parte dei soccorsi stradali non sono infatti attrezzati per rompere la fibra di carbonio.

Ad ogni modo al loro interno hanno una struttura in alluminio capace di assorbire gli impatti; di alluminio sono anche alcune parti che hanno la funzione di assorbire l'energia di eventuali colpi all'anteriore e al posteriore. Le ruote, infine, sono realizzate in magnesio, i dischi dei freni in carboceramica, gli stabilizzatori in fibra di carbonio.