• pubblicato il 14-02-2014

Peugeot 108: la nuova city car del Leone debutta al Salone di Ginevra 2014

di Junio Gulinelli

Più tecnologica e personalizzabile. La prossima urban car francese sarà anche cabrio.

Quasi contemporaneamente alla presentazione della nuova Renault Twingo, Peugeot svela la concorrente diretta per il segmento A delle city car, la nuova Peugeot 108, erede della 107.

Sarà una delle tante anteprime mondiali che vedremo a breve al Salone di Ginevra 2014 (dal 6 marzo).

La firma del Leone rinnova la sua urban car elevandone i suoi standard, rielaborando il design e proponendo più possibilità per la personalizzazione sia degli sterni che degli interni.

Come la attuale 107, la nuova 108 condividerà la piattaforma con le “gemelle diverse” Citroen C1 e Toyota Aygo.

Poco più lunga della 107

Nel Caso della francese del Leone, uno dei segni di riconoscimento che la distinguerà dalle altre sarà la varietà di carrozzerie a disposizione: tre porte, cinque porte e l’inedita 108 Cabrio.

La compattezza delle dimensioni, è lunga 3,47 metri e larga 1,62 metri, e la leggerezza strutturale, pesa appena 840 kg, garantisce a questa piccola city car agilità e, soprattutto, efficienza dal punto di vista dei consumi e delle emissioni.

In termini di capacità di carico, il portabagagli può variare il suo volume da 198 litri a 750 litri (con i sedili posteriori reclinati al 50/50).

Il design della Nuova Peugeot 108 si rinnova con sbalzi estremamente corti, gruppi ottici anteriori con LED integrati, anche per le cornici dei fendinebbia.

Al posteriore i fari si estendono fino al laterale della carrozzeria con uno scenico effetto 3D. Le portiere, grandi rispetto alle proporzioni della vettura, rendono più facile l’accesso nell’abitacolo.

I colori della carrozzeria e i numerosi optional a disposizione caratterizzano la vera personalità della Peugeot 108 2014. Nel caso della versione cabrio, la capote in tela viene proposta in tre colori: nero, grigio o rosso.

Anche cabrio

L’apertura del tetto, sulla versione cabriolet, misura 80 cm in larghezza per 76 cm in lunghezza per un effetto “cielo scoperto” ma può essere regolata in diverse posizioni: ad esempio solo sopra ai sedili anteriori o sopra i quattro posti. Per non rendere molesti i vortici d’aria creati viaggiando in modalità scoperta, un piccolo deflettore si alza automaticamente quando si apre la capote.

La meccanica viene rinnovata con un’evoluzione dei tre cilindri a benzina: un 1.0 e-VTi da 68 CV (88g/km di CO2), un 1.0 VTi da 68 CV (95g/km di CO2) disponibile anche con cambio automatico ETG e il nuovo 1.2 VTi PureTech da 82 CV (899g/km di CO2).

High-tech, connettività e sicurezza

La strumentazione all’interno dell’abitacolo è molto ricca e ben predisposta per una facile e pratica gestione del conducente che ha a portata di mano il touchscreen da 7 pollici, il pulsante di messa in moto, l’attivazione del  blootooth o del sistema “mani libere” per lo smartphone, il climatizzatore automatico e il l’imitatore di velocità.

Di serie la nuova Peugeot 108 avrà in dotazione, per il reparto sicurezza: sei airbags e sistema Isofix per i seggiolini da posizionare sui sedili posteriori.

Per quanto riguarda, invece, i sistemi multimediali e di infotainment la piccola del Leone sarà dotata (come optional sull’allestimento Actived e di serie sulla versione Allure) dello schermo tattile da sette pollici attraverso cui si controllano le funzioni del computer di bordo, l’interfaccia della radio e altre funzioni.

La connettività con lo smartphone sarà garantita e facilitata dalla tecnologia MirrorLink e dalla funzione Mirror Screen compatibile con dispositivi Android, RIM e Windows. Per gli utenti Apple con sistema operativo iOS, anche, ci sarà a disposizione la tecnologia AppInCar.

Peugeot 108: la nuova city car del Leone debutta al Salone di Ginevra 2014

L'opinione dei lettori