• pubblicato il 04-03-2014

Audi, le novità del Salone di Ginevra 2014

di Marco Coletto

La terza generazione della TT, la piccola pepata S1 e la cattiva scoperta S3 Cabriolet

Le quattro anteprime mondiali Audi al Salone di Ginevra 2014 sono incentrate sulla sportività. Proposte adatte a tutti i gusti e a (quasi) tutte le tasche: scopriamole insieme.

Audi TT

La terza generazione dell’Audi TT ha un design simile alla serie precedente (se si esclude il frontale aggressivo ispirato alla sorella maggiore R8) ma sotto la pelle è tutta diversa. Più leggera rispetto a prima e dotata di un nuovo pianale, ha una gamma motori composta da tre unità 2.0 sovralimentate ad iniezione diretta: due a benzina da 230 e 310 CV (TTS) e una TDI a gasolio da 184 CV.

Lunga 4,18 metri e con un passo maggiorato (2,51 metri), presenta due soluzioni interessanti sulla plancia: l’Audi virtual cockpit (combinazione in un’unica unità digitale centrale della strumentazione multifunzione e del monitor MMI) e i comandi del climatizzatore integrati nelle bocchette d’aerazione.

Lo spoiler posteriore della nuova Audi TT fuoriesce dal cofano del bagagliaio quando si superano i 120 km/h per migliorare la tenuta di strada alle alte velocità. Chi vuole più grinta può optare per il pacchetto S line exterior (optional), che offre cerchi in lega da 18”, l’assetto ribassato di 10 mm, prese d’aria più aggressive e un diffusore più sportivo.

Audi TT quattro sport concept

Con l’Audi TT quattro sport concept i tecnici di Ingolstadt hanno voluto dimostrare le potenzialità della coupé dei quattro anelli. Il motore 2.0 TFSI da 420 CV e 450 Nm di coppia abbinato ad un cambio automatico a doppia frizione S tronic permette alla sportiva tedesca di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi.

Leggera (pesa 1.344 kg senza conducente) e incollata alla strada (merito della trazione integrale), è ricca di “chicche” tecniche: comando variabile valvole Audi Valvelift System (AVS), variazione di fase del doppio albero a camme, pistoni in alluminio con canale di raffreddamento integrato e albero a gomiti in acciaio forgiato ad altissima resistenza.

Per quanto riguarda il design dell’Audi TT quattro sport concept segnaliamo le prese d’aria maggiorate, i cerchi in lega da 20” e gli pneumatici semi-slick. Senza dimenticare lo splitter in plastica rinforzata con fibre di carbonio e il diffusore in CFRP. Dai pannelli delle portiere sono stati eliminati gli appoggiabraccia e gli altoparlanti e i sedili a guscio da corsa sono dotati di cinture a quattro punti.

Audi S1

L’Audi S1 - versione più potente della piccola A1 dotata di trazione integrale - monta un motore 2.0 TSI da 231 CV che consente di effettuare lo “0-100” in 5,8 secondi (5,9 per la variante a cinque porte Sportback).

Sarà commercializzata nella seconda metà del 2014 ed esteticamente si differenzia dagli allestimenti “standard” per il logo S1 integrato nella calandra, per l’estrattore posteriore e per i quattro scarichi.

Audi S3 Cabriolet

L’Audi S3 Cabriolet - variante “cattiva” della A3 scoperta - ospita sotto il cofano un motore 2.0 TFSI da 300 CV e monta la trazione integrale.

Nel frontale spiccano la calandra con la cornice cromata e i doppi listelli orizzonali e le prese d’aria maggiorate mentre nella coda svettano l’estrattore e i quattro scarichi. La capote in tela si apre e si chiude in 18 secondi fino ad una velocità di 50 km/h.

Le più belle di Ginevra 2014

Audi, le novità del Salone di Ginevra 2014

L'opinione dei lettori