• pubblicato il 05-03-2014

Citroën al Salone di Ginevra 2014

di Marco Coletto

La citycar C1, la SUV C4 Cactus e la familiare C5 CrossTourer

La Citroën è una delle protagoniste assolute del Salone di Ginevra 2014: in Svizzera la Casa del Double Chevron ha lanciato tantissime anteprime create per conquistare il pubblico europeo.

Citroën C1

Con la C1 - gemella di Peugeot 108 e Toyota Aygo - la Citroën punta a sedurre i giovani automobilisti. Lunga 3,46 metri e disponibile a tre e a cinque porte, ha una gamma motori composta da due unità a benzina: 1.0 da 68 CV e 1.2 da 82 CV.

Tra gli optional troviamo il tetto apribile in tela, un touchscreen da 7” con tecnologia Mirror Screen (che consente di comandare le applicazioni dello smartphone) e la telecamera posteriore.

A Ginevra è stato mostrato anche l’esemplare unico Citroën C1 Swiss & Me, un omaggio alla città elvetica contraddistinto dal tetto rosso, dalla carrozzeria bianca perlata, dai parafanghi ampliati e dallo scarico centrale.

Citroën C4 Cactus

La Citroën C4 Cactus è una SUV compatta che punta sull’essenzialità. Il design originale è caratterizzato dai cuscinetti d’aria Airbump (che proteggono la carrozzeria) mentre nell’abitacolo spiccano l’airbag passeggero spostato nel padiglione per offrire più spazio a chi si accomoda a fianco del guidatore e il tetto panoramico in cristallo.

Il pianale è lo stesso - evoluto e allungato - della piccola C3 mentre la gamma motori è composta da quattro unità: un 1.2 a benzina da 82 e 110 CV e un 1.6 turbodiesel da 92 e 100 CV.

A Ginevra si è vista anche la Citroën C4 Cactus Aventure Concept, contraddistinta dall’assetto rialzato, dagli pneumatici off-road, dalle protezioni sottoscocca e dai fari supplementari.

Citroën C5 CrossTourer

La Citroën C5 CrossTourer - variante della station wagon del Double Chevron che strizza l’occhio al mondo delle SUV - si distingue esteticamente dalle familiari “normali” per i profili specifici applicati ai parafanghi e per le barre al tetto longitudinali grigie opache abbinate ai cerchi in lega da 18” grigi opachi diamantati, ai gusci dei retrovisori esterni cromati e alle piastre di protezione in alluminio spazzolato sui paraurti.

L’assetto è rialzato di 1,5 cm (fino a 70 km/h) e la sospensione Idrattiva III+ consente di modificarlo costantemente: fino a 10 chilometri orari è rialzato di 6 cm, fino a 40 di 4.


Le più belle di Ginevra 2014