• pubblicato il 17-02-2015

Hyundai Tucson: la nuova generazione a Ginevra

di Junio Gulinelli

La nuova generazione della C-SUV coreana in anteprima alla kermesse ginevrina

Dal primo SUV lanciato sul mercato, la Santa Fe nel 2001, la Casa coreana Hyundai ha venduto oltre 1.000.000 di Sport Utility Vehicle in tutto il mondo, di cui 130mila soltanto in Italia.

Una pietra miliare, dunque, per il marchio asiatico, che con la nuova Tucson, che debutterà in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2015 (e che è stata svelata oggi a Berlino), calerà il suo “asso” per il competitivo segmento C delle crossover.

Look rifatto e nuova piattaforma

Esteticamente la nuova Hyundai Tucson spicca per il suo aspetto imponente e per la sua robusta presenza sottolineata da linee decise.

La parte frontale è dominata dall’ampia griglia esagonale, che si collega con i fari a LED e che insieme al paraurti anteriore, richiama un’ala che si staglia sulla vettura, dando una sensazione di solidità.

Il montante anteriore è stato spostato leggermente indietro rispetto alla iX35 per accentuare il profilo filante del lungo cofano.

La parte posteriore, infine, sfoggia un design pulito con linee orizzontali che emergono fin dai passaruota e ben accentuate dai sottili gruppi ottici.

L'abitacolo della Hyundai Tucson 2015 riunisce tecnologia ed eleganza grazie a nuovi e ricercati materiali soft-touch, alla moderna semplicità della console centrale che si sviluppa in orizzontale e potrà essere abbinata a eleganti interni in pelle di colore rosso (Wine Red).

Inoltre, grazie all'uso di una nuova piattaforma quest'ultima generazione della Tucson offre uno spazio interno maggiore. Il bagagliaio ha una capacità di carico di 513 litri.

Ricco equipaggiamento

Anche l'equipaggiamento sarà molto ricco con in dotazione i sedili anteriori riscaldati e ventilati, il portellone con apertura elettrica che si apre al semplice avvicinarsi di chi detiene il portachiavi, e lo Smart Parking Assist System (SPAS), ovvero il dispositivo che parcheggia automaticamente la vettura.

Il nuovo navigatore satellitare di ultima generazione è più rapido nell’utilizzo rispetto agli altri sistemi Hyundai, e potrà includere anche sette anni di servizi Tom Tom LIVE (aggiornamento continuo del navigatore, informazioni sul traffico, etc).

Sicurezza attiva e passiva

Sul fronte sicurezza (attiva e passiva) tra i tanti dispositivi presenti sulla nuova Hyundai Tucson troviamo la frenata di emergenza (AEB) con tre modalità di funzionamento: pedonale, cittadino e interurbano, il Lane Keeping Assist System (LKAS) che corregge in modo proattivo lo sterzo per evitare ogni involontario cambiamento di corsia e il Rear Traffic Cross Alert (RTCA) che sfrutta un radar per monitorare costantemente un'area di 180 gradi dietro la vettura.

Stessa funzione di “sorveglianza” svolge anche il Blind Spot Detection (BSD) che mantiene sempre sotto controllo l’area circostante e soprattutto i “lati ciechi”, mentre la funzione Speed Limit Information (SLIF) verifica i segnali dei limiti di velocità presenti sulla strada, segnalandoli al guidatore. Come sulla Santa Fe, l’Active Hood (AHS) agisce sul cofano motore al fine di attutire ogni impatto in caso di collisione frontale con un pedone o un ciclista.

Le motorizzazioni

La nuova Tucson 2015 sarà disponibile con una vasta gamma di motorizzazioni tutte Euro6.

Benzina

Spiccano i due motori benzina: il 1.6 GDI ad iniezione diretta (135CV) a cui si affianca la nuova versione turbo 1.6 T-GDI da 176 CV, che sarà abbinata sia al cambio manuale a 6 marce che alla nuova trasmissione sequenziale a sette rapporti con doppia frizione (7DCT).

Diesel

Tre i propulsori diesel, che spaziano dall’entry-level 1.7 CRDi (115 CV) alle due versioni 2.0 CRDi: 136 o 184 CV.

Dopo il debutto previsto al Salone di Ginevra 2015, la nuova Tucson sarà in vendita in Italia ed in Europa nella seconda metà del 2015 .

SCHEDA
  • NomeIX35
  • Numero di allestimenti15
  • Prezzo a partire da20.570 €
Hyundai Tucson: la nuova generazione a Ginevra

L'opinione dei lettori