• pubblicato il 10-12-2014

Rinspeed Budii: l'auto del futuro a Ginevra 2015

di Junio Gulinelli

Nuovo prototipo a guida autonoma del costruttore svizzero

In occasione del prossimo Salone di Ginevra 2015 (al via il prossimo 5 marzo) il marchio svizzero Rinspeed ritorna, come lo scorso anno, alla kermesse elvetica con un prototipo futuristico tutto incentrato sullo sviluppo della guida autonoma. Questa volta il nome del progetto è Budii.

Si tratta di un veicolo, prima di tutto elettrico, che ha la pretesa di divenire il miglior “compagno di viaggio negli spostamenti urbani e interurbani”. Oltre ad avere un powertrain elettrico a emissioni zero, la Rinspeed Budii consente due modalità di guida: manuale o autonoma.

Anche l'abitacolo è stato completamente riprogettato pensando alla possibilità di guida autonoma con il volante che scorre su entrambi i lati dell'automobile grazie ad un sistema robotizzato e, se nessuno ha voglia di guidare, l'auto lo farà per noi... e in questo caso il sedile può diventare una sorta di poltrona per relax, ideale per lavorare sul tablet o leggere il giornale.

Inoltre, Budii, più ci guida più apprende le nostre abitudini, diventando sempre più raffinato e preciso nella sua funzione di “assistente”.

Tra l'altro, un altro aspetto che cambierà con la guida autonoma – ci tiene a sottolineare Frank M. Rinderknecht, a capo del progetto Rinspeed - sarà la sicurezza stradale che migliorerà nettamente grazie all'interconnessione tra i vari veicoli che saranno in grado di comunicare tra loro.

Rinspeed Budii: l'auto del futuro a Ginevra 2015

L'opinione dei lettori