• pubblicato il 20-02-2015

SsangYong Tivoli: la nuova B-SUV compatta asiatica

di Junio Gulinelli

Sarà la prima gamma di un'offensiva del marchio asiatico che punta al rilancio globale. In Europa arriverà nella seconda metà del 2015

Il costruttore automobilistico coreano SsangYong ha rilasciato le prime fotografie della sua prossima gamma: si chiamerà SsangYong Tivoli, nome ispirato al ricco patrimonio culturale e paesaggistico della provincia di Roma.

Questa nuova crossover compatta sarà il primo, inedito, modello “partorito” dalla Casa asiatica dopo l'investimento di 690 miliardi da parte di Mahindra, rivolto a rinnovare completamente la gamma.

Stando a quanto detto dai vertici del brand, alla nuova Ssangyong Tivoli spetterà un ruolo fondamentale nel rilancio del marchio in tutto il mondo (che punta alle 100.000 unità l'anno), non a caso ci sono voluti tre anni di duro lavoro per lo sviluppo di questa SUV dal design attraente e originale.

“Nature born – 3 Motion” è il nuovo linguaggio stilistico che darà forma alle future Ssangyong, prima tra tutte la Tivoli, introdotto proprio quest'anno in occasione del Salone di Parigi 2014 con le concept car XIV Air e Adventure.

Sul mercato da metà 2015

La versione definitiva della SsangYong Tivoli sarà presentata in anteprima mondiale tra poche settimane, al Salone di Ginevra 2015 per entrare poi in commercio in Europa nella seconda metà del prossimo anno.

TUTTE LE NOVITA' DEL SALONE DI GINEVRA 2015

Nulla di ufficiale, naturalmente, è stato ancora rivelato riguardo i dati tecnici della SsangYong Tivoli definitiva ma, per avere un riferimento, sia la SsangYong XIV Air che la Adventure viste a Parigi erano equipaggiate con sistema Start/Stop, sterzo elettrico e un quattro cilindri 1.6 Euro 6 sotto il cofano.

Nel caso dellaXIV Air, il propulsore era Diesel con consumi compresi tra i 4,1 e i 4,5l/100 km. LaXIV Adventure, invece, era a benzina e i suoi consumi si attestano sui 6 e 6,5l/00 km.

Questi dati si riferiscono alla versione a trazione anteriore con cambio manuale a sei marce, anche se molto probabilmente per la versione di serie è prevista una trasmissione automatica e una versione a trazione integrale.

SsangYong Tivoli: la nuova B-SUV compatta asiatica

L'opinione dei lettori